Anche l’istituto Vergani al fianco della SPAL: gestirà il servizio hospitality al Mazza

L’area hospitality della tribuna d’onore del Paolo Mazza da qui in avanti sarà gestita dal servizio accoglienda dell’istituto alberghiero “Orio Vergani” di Ferrara. I dettagli sulla collaborazione sono stati presentati con una breve conferenza stampa nella sede dello stesso istituto, alla presenta della dirigente Roberta Monti e del presidente biancazzurro Walter Mattioli.

Ad aprire l’incontro è stata la preside Monti: “Siamo qui quest’oggi per presentare un’attività a cui teniamo molto. Per noi e stato un onore accettare la proposta del presidente Walter Mattioli di fare servizio nell’area hospitality durante le partite casalinghe della SPAL”. Seguita a ruota da Mattioli: “Io e la dottoressa Monti ci conosciamo oramai da un paio d’anni, da quando insieme alla famiglia Colombarini abbiamo preso in mano la SPAL. Girando per gli stadi ho iniziato a pensare che anche al Mazza mi piacerebbe offrire un’hospitality che sia all’altezza degli impianti migliori d’Italia. Non ci ho pensato più di un secondo a chi scegliere per questo servizio: l’istituto Vergani è perfetto per adempiere a questo compito, perché è sinonimo di qualità”.

In conclusione ha preso la parola il Cavaliere Bruni, ambasciatore della scuola: “Credo che sia stata un’idea illuminata e vincente della preside perché penso che sia un’altra opportunità per l’istituto per farsi conoscere a Ferrara, in regione e, perché no, in Italia. Mi sembra questo un connubio destinato ad avere successo perché la SPAL ha il vento in poppa e ha fatto risvegliare la città. Si respira un’aria nuova”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0