La Primavera riparte dalla ripresa di SPAL-Hellas, ora il confronto con un insidioso Latina

Dopo una settimana passata a smaltire la prima sconfitta stagionale, la Primavera di mister Roberto Rossi si tufferà con rinnovate motivazioni nel torneo con un’impegnativa trasferta a Latina (calcio d’inizio alle 14,30 nell’impianto sportivo Ex Fulgorcavi). Purtroppo non si può tornare indietro, ma del big match dell’ultimo turno di campionato è rimasto l’amaro in bocca alla truppa spallina. Regalati agli avversari i primi quarantacinque minuti che hanno portato all’intervallo la capolista Hellas Verona con un vantaggio di tre reti. Esemplare la reazione del gruppo nella ripresa, con Concas e compagni più volte vicino alla rete del pari, ma un episodio discutibile ha portato al definitivo 2-4 firmato dallo slovacco Stefanec. Nervosismo nel fine gara che porta all’esclusione della trasferta laziale per squalifica sia il tecnico Roberto Rossi, al suo posto in panchina andrà il vice Crivellaro, sia Righetti, espulso per offese ad un avversario mentre era seduto in panchina.

Ripensando alla sfida con gli scaligeri, parla così il mister: “E’ stata una partita dai due volti. Nel primo tempo, abbiamo concesso troppo all’avversario che resta un’ottima squadra. Non si è trattato di scarsa concentrazione, ma di un atteggiamento fin troppo timoroso. Potevamo andare alla deriva nella ripresa, invece c’è stata la reazione che è il segnale del grande gruppo che ho a disposizione. Poi qualche episodio non è girato dalla nostra parte, ma la risposta messa in campo nel secondo tempo ha reso meno pesante la prima sconfitta. In settimana, siamo ripartiti proprio da quanto di buono fatto nella ripresa”.

Trasferta insidiosa quella di sabato, perché il Latina è una squadra difficile da interpretare: due sconfitte in altrettanti incontri in casa, poi largo successo col Trapani e soprattutto la vittoria per 2-4 in casa del Napoli. Squadra camaleontica, abile nelle ripartenze che ha un’ottima coppia d’attaccanti: Di Nardo e l’uruguaiano Rodriguez. Di Nardo dopo aver girato tra Napoli, Nocerina e Aversa è approdato al Latina negli Allievi e in una stagione sfortunata per la propria squadra è riuscito comunque ad emergere tanto da avere diverse chiamate con la Primavera già nella passata stagione. Il sudamericano ex Montevideo Wanderers è una seconda punta che spesso gira lontano dall’area e consente al tecnico Ghirotto di impiegare vari sistemi di gioco. In mezzo al campo il rientro di capitan Criscuolo ha dato equilibrio ai pontini.
Così sull’avversario, mister Rossi: “E’ una sfida impegnativa. Il Latina è una buona squadra. Ho visto alcuni filmati, secondo me hanno raccolto meno di quanto fatto vedere. Davanti hanno due buoni attaccanti e hanno adottato vari sistemi di gioco: hanno iniziato con il 352, poi hanno usato il 442 e il 433 con Rodriguez hanno diverse soluzioni”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0