Prima volta da ex contro l’Avellino, Arini non dimentica il suo passato: Se segno non esulto

SPAL-Avellino di sicuro non sarà una partita qualunque per Mariano Arini visto che il centrocampista spallino fino a cinque mesi fa era il capitano della squadra irpina. Del legame speciale tra il giocatore e Avellino avevamo parlato durante l’estate, poco dopo il suo arrivo, ma un’ulteriore testimonianza viene dall’intervista realizzata dall’ufficio stampa della SPAL in vista del match.

Arini, diventato pedina importante nello scacchiere di Semplici, appare visibilmente emozionato nel parlare della sua vecchia maglia: “Sicuramente è una partita particolare per me, ma al fischio dell’arbitro lascerò le emozioni da parte e farò il massimo per la SPAL. […] In caso di gol sicuramente credo di non esultare per rispetto dei quattro anni passati lì. Anche se esternamente magari non sembrerà, sarà comunque una gioia”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0