Mai fidarsi dei Lupi, Semplici avvisa: Vietato abbassare la guardia, voglio una grande SPAL

Semplici panchina trasferta

Digerito in fretta il boccone amaro della sconfitta a Frosinone, la SPAL è pronta a riprendere il suo cammino in campionato. Lunedì alle 20.30 il “Mazza” ospiterà l’Avellino per una partita in cui il tutto esaurito sembra scontato. In una cornice di pubblico di certo da brividi la squadra di Semplici darà il massimo per festeggiare a modo suo la serata di Halloween assieme ai propri tifosi. Il tecnico biancazzurro può tornare a contare sulla rosa al completo a eccezione di Schiavon che, tuttavia, sembra vedere la luce in fondo al tunnel: “La squadra sta discretamente e dopo lo stop di Frosinone ha voglia di ripartire subito con una grande prestazione dinanzi al nostro pubblico. Ritornano disponibili Schiattarella e Gasparetto dopo la squalifica, oltre a Meret e Antenucci. Per noi Mirco (Antenucci, ndr) è un giocatore determinante. Purtroppo il suo infortunio è arrivato in un momento di crescita: era riuscito a sbloccarsi e anche a Pisa aveva fatto una bella gara, pur senza segnare. Ora sta bene e può tornare a dare il suo contributo. Anche Schiavon è in via di recupero ed è tornato ad allenarsi con il gruppo”.

Dopo le corazzate di Carpi e Frosinone, l’organico dell’Avellino sembrerebbe leggermente inferiore rispetto ai ferraresi, ma per mister Semplici sottovalutare gli irpini sarebbe un grosso errore: “Non possiamo permetterci di abbassare la guardia, perché l’Avellino è una grande squadra. Sono un gruppo in evoluzione, hanno avuto qualche difficoltà a inizio stagione, dato che mancavano alcuni giocatori, mentre adesso hanno ingranato raggiungendo una posizione in classifica più consona alle loro potenzialità. Possono fare male, specialmente col reparto d’attacco”. Un altro punto a favore di Giani e compagni è che i biancoverdi hanno conquistato un solo punto al di fuori delle mura del “Partenio”: “A mio parere l’Avellino ha i numeri per fare punti sia in casa sia fuori. Certo, mi auguro che comincino a farne dalla loro prossima trasferta. Giocare in casa a noi dà sempre una marcia in più e penso che quest’anno il fattore campo sia ancora più incisivo rispetto allo scorso campionato. Lunedì sera mi aspetto un incontro a viso aperto e una grande SPAL, che cerchi di fare proprio il pallino del gioco, anche se in serie B non ci sono partite scontate. Schiererò la formazione che mi darà maggiore sicurezza per affrontare il nostro avversario nel miglior modo possibile. Non sarà una passeggiata, ma noi scenderemo in campo con voglia, determinazione e la consapevolezza di potercela giocare contro chiunque. Cercheremo di evitare gli svarioni che ci hanno penalizzato in qualche episodio precedente, in particolar modo bisognerà prestare maggiore attenzione sulle palle inattive”.

Una delle piccole pecche degli spallini, finora, è stata la scarsa vena realizzativa degli attaccanti. Semplici ne è consapevole e spera che il problema si risolva al più presto, magari proprio da lunedì sera: “Abbiamo bisogno dei gol dei nostri attaccanti se vogliamo raggiungere serenamente l’obiettivo che ci siamo prefissati a inizio anno. Si tratta solo di potenziare ulteriormente l’intesa che c’è tra di loro e con il resto della squadra e sono sicuro che sarà tutto più facile”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0