Finisce il digiuno dell’Under17: a Vicenza arriva la prima vittoria stagionale

Arriva finalmente la prima vittoria in campionato per l’Under 17 della SPAL. Allo stadio “Del Maso” di Camisano Vicentino la squadra di mister Cottafava riesce ad avere la meglio su un Vicenza che allo stesso modo dei biancazzurri non aveva impressionato granché in questa prima parte di stagione. Poco importa se la rete decisiva è arrivata su un autogol del difensore veneto Addolori a metà primo tempo, contava solo acquisire fiducia nei propri mezzi e smuovere una classifica fino ad ora deludente, lasciando l’ultima posizione occupata adesso dal Cittadella.

Come nelle ultime uscite il modulo scelto da Cottafava è il 4-4-2, che in fase offensiva muta in un 4-2-3-1 liberando la velocità degli esterni biancazzurri Pertica e Del sesto. Stesso spartito ma interpreti diversi soprattutto in attacco, dove Clement e Fogli sostituiscono Galliano e Tomasini, titolari nelle sfide precedenti. La partita si dimostra equilibrata fin dalle prime battute, con una lunga fase di studio e possesso palla nei primi venti minuti senza occasioni degne di nota. Al 26’ però, come un fulmine a ciel sereno, arriva il gol che decide l’incontro: fa tutto Pertica che sulla fascia scappa via al terzino e mette in mezzo un cross rasoterra, Addolori non si intende con il suo portiere e nel tentativo di anticipare un avversario fa carambolare il pallone nella propria porta per il vantaggio biancazzurro.

Nel secondo tempo, come prevedibile, il Vicenza prova a rimettersi in carreggiata aumentando il potenziale offensivo con l’ingresso di Benetti, che porta i biancorossia premere con costanza nella metà campo ospite. La SPAL però resiste, pur complicandosi la vita rimanendo in dieci per l’espulsione di Fogli, mandato negli spogliatoi anzitempo per un fallo di reazione a palla lontana. L’ingresso in campo di Ferrari, difensore, serve proprio a sopperire all’inferiorità numerica e a resistere agli assalti del Vicenza, che nella fase finale cerca dei disperati lanci lunghi fini a sé stessi. Neanche il maxi recupero di sette minuti concesso dall’arbitro è sufficiente per cambiare il risultato, consegnando alla SPAL una vittoria sofferta ma meritata.

A fine partita Cottafava è visibilmente soddisfatto per un successo che può dare rinnovata spinta al gruppo: “Non è stata una vittoria casuale, abbiamo lottato con le unghie e con i denti perché bisognava vincere dopo una serie di partite non soddisfacenti. Volevamo raccogliere i frutti del nostro lavoro settimanale e finalmente ci siamo riusciti: il nostro campionato inizia ora e dobbiamo continuare così, cercando di migliorare anche psicologicamente controllando i nervi. Non possiamo permetterci di vanificare buone prestazioni rimanendo con un uomo in meno. La squadra sta iniziando a carburare anche se con un po’ di ritardo, sono fiducioso per le prossime gare”. I progressi ci sono e le conferme di quanto di buono visto oggi si attendono tra una settimana, nella partita interna contro il Cagliari.

LINK: I risultati dell’ottava giornata nel girone B e la classifica.

Vicenza-S.P.A.L. 0-1 (pt 0-1)

VICENZA: Pavan, Forestan (dal 1’s.t. Benetti), Venturini, Bettiol (dal 14’ s.t. Sacchetto), Lovato, Addolori, Tardivo, Mosele (dal 7’ s.t. Meneghetti) , Fiorese, Amici (dal 32’ s.t. Garizza), Okoli. A disp.: Michelon, Caregnato, Magro, Forte, Seck. All.: Saviolo.
S.P.A.L.: Rossi, Spaltro (dal 17’ s.t. Mantovani), Marzocchi, Amore, Aguiari, Righi, De Angelis (dal 37’ s.t. Ferrari), Del Sesto, Fogli, Clement (dal 25’ s.t. Galliano), Pertica. A disp.: Riccomini, Zanella, Scognamiglio, Tomasini, Pellielo. All.: Cottafava.

Arbitro: sig. Luca Bergamin di Castelfranco Veneto (assistenti: Zanon e Pistis).
RETI: 26’ p.t. aut. Addolori (pro S).
Ammoniti: De Angelis (S), Mantovani (S), Bettiol (V), Fiorese (V), Meneghetti (V)
Espulsi: Fogli (S) per comportamento non regolamentare.

0