Dirigenza euforica: Prestazione super. La Curva? Ha fatto bene a dire la sua opinione

mattioli-capello-colombarini

E’ un Walter Mattioli sorridente quello che si presenta ai microfoni dei media al termine della partita con l’Avellino: “Davvero un grande risultato quello di oggi, davanti a quasi ottomila persone, quindi penso che meglio di così non potesse andare”. Il Pres passa all’analisi della partita: “I ragazzi sono stati bravissimi, a parte un po’ di sofferenza all’inzio, con l’Avellino bravo a chiudersi, ma dopo il gol si è vista solo una squadra in campo. Sull’occasione di Zigoni e sul rigore potevano chiudere la partita, ma poi abbiamo finito alla grande, quindi va bene cosi”. Parole al miele anche per due dei protagonisti di questa serata, bomber Antenucci e Manuel Lazzari: “Antenucci è una persona particolare, un grande uomo prima di un grande giocatore. Non è per i tre gol, io guardo a quello che fa tutti i giorni, al rapporto con i compagni e sono contentissimo sia venuto a Ferrara. Su Lazzari, invece, sentivo i commenti dei loro dirigenti e dei giornalisti, che hanno detto di aver perso la partita sulla fascia destra contro questo ragazzo biondo. Mi dispiace per la squalifica, uno come lui meriterebbe di giocarle tutte. La consegna della targa da parte della Curva prima del fischio d’inizio è stata davvero un gesto bellissimo, perché lui non se l’aspettava proprio ed era molto emozionato”. Non poteva mancare anche un accenno su quelle che sono state le polemiche degli ultimi giorni dopo il comunicato diramato dalla Curva Ovest in merito alla presenza allo stadio di Fabio Capello: “Io mi fido ciecamente dei ragazzi della Curva, non avevo alcun timore. Loro hanno fatto bene a diramare il comunicato, perché è giusto esprimano la loro opinione, ma io sapevo che si sarebbero comportati rispettando la scelta della società”.

Anche Simone Colombarini non nasconde quella che è un evidente soddisfazione da parte della dirigenza per una prestazione che proietta la SPAL nei quartieri nobili del campionato: “La partita una volta sbloccata è stata a senso unico e finalmente sono arrivati i tanto sperati gol degli attaccanti. Oggi Manu (Lazzari) avrebbe davvero meritato di suggellare la sua prestazione con il gol alla fine, perché credo sia stata una della migliori da quando è qua; nonostante gli avversari lo conoscano, è sempre difficile da fermare”. Una delle maggiori gioie arriva però dal pubblico, anche oggi accorso in massa: “Sono piacevolmente sorpreso, diciamo che a inizio anno lo speravamo di avere uno stadio quasi sempre esaurito nella parte dei tifosi locali. Evidentemente la città comincia a stringersi e a riconoscersi in questa squadra, che secondo me è stata allestita come il tifoso vuole, con qualche giocatore di punta e altri che corrono fino all’ultimo minuto. Se aggiungiamo il bel gioco e una posizione di classifica che forse non pensavamo di avere, si spiega facilmente questo afflusso”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0