Al Mazza si inizia a stare stretti, Mattioli spinge per l’ampliamento: Bisogna fare presto

L’ennesima prevendita a ritmi record (per SPAL-Brescia la curva è già esaurita… ed è martedì) ha riportato prepotentemente in primo piano l’argomento della capienza dello stadio Paolo Mazza. A margine dell’incontro “Regoliamoci” promosso dalla Lega di B, sia il presidente Mattioli sia Alessandro Bolis dell’Istituto per il Credito Sportivo hanno confermato che sono in corso discussioni per un finanziamento di un ulteriore intervento allo stadio cittadino. “E’ una cosa di cui abbiamo parlato col presidente Abodi durante la sua ultima visita – ha detto Mattioli – ed entro fine novembre ci incontreremo ancora per affrontare di nuovo l’argomento, anche col coinvolgimento del Comune. Il fatto che la curva vada esaurita così velocemente e le tribune pure dimostra che il nostro stadio è diventato piccolo. Se avessimo uno stadio con due o tremila posti in più potremmo accontentare chi spesso rimane fuori. L’idea è di costruire una gradinata nuova coperta e una nuova curva est. Dobbiamo fare tutto in tempi brevi perché se il progetto verrà accettato ci saranno tempi lunghi per i bandi e tutto il resto, noi vorremmo essere pronti per la fine del campionato perché con l’iter dell’anno scorso abbiamo perso dei mesi. Ci sono grandi progetti, intanto dobbiamo mantenere la SPAL a questi livelli in questa categoria”.
Così invece Bolis: “Il percorso è stato avviato e nelle prossime settimane ci saranno sicuramente altre riunioni operative. La società vuole investire, resta da capire il metodo di finanziamento”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0