Allenatori a confronto. Semplici tiene la barra sulla salvezza, Brocchi applaude i suoi

Quella di oggi al “Mazza” è stata un’altra grande festa per i tifosi biancazzurri, grazie a una delle partite più emozionanti di questa stagione. La SPAL ha divertito, ha saputo soffrire e alla fine si è aggiudicata tre punti pesantissimi contro un Brescia che ha dato tutto. Alla fine sono stati i ragazzi di Semplici ad avere la meglio, ma le “Rondinelle” possono tornare sicuramente in Lombardia a testa alta. In sala stampa entrambi i tecnici si sono dichiarati orgogliosi e soddisfatti dei rispettivi gruppi. L’ex milanista Brocchi non ha niente da recriminare verso i suoi: nonostante questa sconfitta sia un amaro boccone da digerire, rimane la consapevolezza di essere riusciti a giocarsela fino alla fine. Dalla sua, mister Semplici tesse le lodi della truppa, ma non vuole voli pindarici: ci sono tutti i mezzi per affrontare il campionato con fiducia e serenità e raggiungere la salvezza il prima possibile. Poi si vedrà.

LEONARDO SEMPLICI
“Questa SPAL fa sempre divertire, poi quando ci divertiamo e vinciamo è tutto un altro divertimento. Sono contento della prestazione dei ragazzi. Oggi abbiamo affrontato un Brescia con qualità, soprattutto nel reparto avanzato. È stata dura, ma sono stati bravi i miei giocatori a non perdere mai la bussola e a crederci fino alla fine. C’è sempre da migliorare, abbiamo concesso qualcosa di troppo e abbiamo rischiato, ma non posso fare altro che complimentarmi con questo gruppo che, nonostante qualche sbavatura, sta andando oltre le proprie forze, buttando il cuore oltre l’ostacolo. Entrambe le avversarie oggi volevano vincere e si è visto, è stato un incontro a viso aperto. Il Brescia è una squadra giovane e tecnica che non butta mai la palla e ci ha dato del filo da torcere. Mi fa molto piacere la doppietta di Finotto, è in una condizione fisica importante e oggi la sua è stata una grande prestazione. Non dobbiamo montarci la testa, la classifica non ci deve interessare più di tanto, ma deve darci fiducia per agguantare il nostro obiettivo il prima possibile. Per quanto riguarda il fallo di Calabresi su Schiattarella penso che non ci fossero dubbi, era una rigore clamoroso”.

CRISTIAN BROCCHI
“Partita sicuramente divertente ed emozionante, come ogni volta che ci sono tanti gol. La cornice di pubblico è stata fantastica, peccato per noi che siamo stati condizionati da episodi che poi hanno determinato il risultato finale. Brescia e SPAL hanno modi diversi di giocare, ma che sono entrambi efficaci dal punto di vista offensivo e per questo oggi è stata una gara spettacolare. Nel momento in cui siamo rimasti in dieci abbiamo avuto anche un problema con il nostro portiere titolare, così ci siamo giocati una sostituzione che magari ci avrebbe permesso di essere maggiormente aggressivi. Sul 2-2, pur essendo in inferiorità numerica, siamo riusciti anche ad avere due occasioni nitide. Penso che i miei ragazzi abbiano dato veramente tutto. Non hanno mai messo giù la testa anche quando siamo rimasti in dieci, non ho niente da recriminare loro. La prestazione è sicuramente positiva, rimane solo l’amaro per la sconfitta”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0