Gradinata e curva Est entro agosto 2017? Colombarini ci spera: Lavoriamo in quella direzione

La passeggiata in centro storico dei giocatori e dello staff della SPAL in occasione dell’iniziativa “SPAL al Centro” promossa da Ascom è stata l’occasione per raccogliere qualche opinione sull’attualità biancazzurra, tra cui quella del patron Simone Colombarini.

Simone, anche oggi tanta gente e tanto entusiasmo.
“Queste iniziative ci piacciono sempre tanto, poi quest’anno si respira ancora di più un’aria di vicinanza della città alla squadra”.

Rimane forte il legame con i commercianti.
“E’ un sistema che si sta muovendo ed a cui stiamo lavorando fin da quando siamo arrivati. Ora si iniziano a vedere i risultati, grazie anche a quello che sta facendo la squadra in campo”.

Ecco, i risultati: la squadra sta volando, facendo sognare un’intera città.
“Devo dire che i risultati sono forse anche oltre alle nostre migliori aspettative: sapevamo di avere allestito una squadra competitiva per la salvezza, ora invece siamo molto più avanti. Ma non dobbiamo pensare tanto alla posizione di classifica. Dobbiamo invece continuare a giocare in questo modo e le somme le tireremo alla fine”.

C’è qualcosa che la sorprende particolarmente?
“Sapevamo che il pubblico sarebbe stato presente, ma non pensavo che avremmo fatto dei tutto esaurito già dopo così poche giornate. E’ vero che la posizione di classifica aiuta, ma la vicinanza della gente in questo momento ci fa veramente piacere ed è andata oltre le aspettative”.

Parlare di affluenza significa riflettere sulla situazione dello stadio: qualcosa si muove?
“Il Comune è molto attento a questa problematica, stiamo lavorando assieme da parecchio tempo e si fa in modo di perderne il meno possibile. Così come in estate abbiamo portato a termine i lavori preventivati, ora stiamo già lavorando per aumentare la capienza e rendere il Mazza più accogliente per la prossima stagione”.

L’idea è di “chiudere” il quadrilatero con gradinata e curva Est?
“Sì, sicuramente stiamo lavorando in quella direzione: allestire un settore ospiti nella zona dell’ex curva Est e realizzare una gradinata tutta dedicata ai tifosi di casa. I tempi sono da discutere in base a come verrà deciso di affrontare i lavori, però sicuramente l’obiettivo minimo è quello di soddisfare la capienza minima richiesta dalla Lega di B che è di diecimila posti. Speriamo di poter avere anche la gradinata disponibili prima dell’inizio del prossimo campionato. Se non sarà così sarà un po’ dopo”.

Gli interventi alla gradinata e al settore ospiti risultavano già in preventivo secondo il progetto del Comune: da maggio a oggi è cambiato qualcosa nell’impostazione generale?
“L’obiettivo di base è raggiungere i diecimila posti, ma nell’ottica di un miglioramento globale della struttura si stanno valutando tutte le opzioni. Di base si può anche rifare la gradinata separandola in due settori. Adesso sembra che grazie all’aiuto del Credito Sportivo e dalla società B Futura si possa fare un intervento più corposo che preveda anche il curvino, con la gradinata interamente dedicata ai tifosi locali. Questa sarebbe la soluzione maggiormente gradita anche dalla Lega di B”.

Quindi si parla di un investimento del Comune con eventuale contributo del Credito Sportivo.
“Sì, c’è anche un eventuale coinvolgimento di investitori privati perché si parla di attività commerciali da posizionare sotto la gradinata, quindi come finanziare il progetto deve ancora essere deciso, però si va verso una soluzione di questo tipo. In ogni caso entro la fine dell’anno dovremo avere le idee chiare su come intervenire, poi si valuterà anche assieme alla Questura la possibilità di iniziare i lavori a campionato in corso”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0