In casa Bondi si fa mea culpa. Bulgarelli: Bagno d’umiltà. Trullo: Commessi troppi errori

hc4a3985

Al termine della partita del Pala HiltonPharma che ha visto l’Orasì Ravenna imporsi nel derby ai danni della Bondi Ferrara abbiamo raccolto le impressioni a caldo dei principali protagonisti.

Tony Trullo, coach Bondi
“Solitamente non mi piace parlare degli arbitri, ma i tre falli fischiati a Bowers nel primo tempo lo hanno messo fuori partita anticipatamente e la squadra ne ha sofferto parecchio. Il fatto di dover giocare senza un americano ci ha condizionati molto, è inutile negarlo. Nel complesso abbiamo comunque commesso parecchi errori, soprattutto nelle letture delle varie fasi di gioco. Come abbiamo interpretato i pick-roll ne è un esempio lampante, fondamentale che, invece, siamo sempre stati molto bravi ad eseguire. Ho rimproverato ai miei ragazzi anche la troppa sufficienza con cui hanno gestito alcuni contropiedi. Male anche al tiro, ma una serata storta è da mettere in conto. Ci è mancata brillantezza, infatti abbiamo fatto parecchia fatica a correre. Non ci resta che fare mea culpa. In settimana analizzeremo i falli fatti, i tecnici e antisportivi che continuiamo a commettere con regolarità e lavoreremo per cercare anche di recuperare Pellegrino e Bowers dal punto di vista fisico”.

Fabio Bulgarelli, presidente Pallacanestro Ferrara
“Stasera facciamo un bagno d’umiltà. Torniamo a pensare alla salvezza. Se vinciamo è meglio, ma non dobbiamo assolutamente fare voli pindarici. Questo campionato è difficile perché si può perdere con chiunque. Questa sera sono venuti fuori tutti i nostri limiti: perdiamo un sacco di palloni e non riusciamo a rimanere concentrati. Se siamo Bowers-dipendenti? Eh a questo punto credo proprio di sì, quando lui è fresco fa tutta la differenza del mondo. Non dobbiamo abbatterci. Ravenna è venuta qui a riscattarsi dopo due sconfitte consecutive, spero che noi faremo altrettanto contro uno squadrone come la Fortitudo. Non dobbiamo perdere la fiducia e continuare a lavorare sodo. Cancelliamo questa partita che è stata una classica serata no e rimaniamo sereni, due sconfitte consecutive sono già capitate ad altre squadre e capiteranno ancora”.

Mattia Soloperto
“Demerito nostro perché siamo una squadra di talento, ma abbiamo fatto parecchi passi indietro nelle ultime due uscite. Sta mancando gioco di squadra e un po’ di umiltà. Questa sera non avevamo la stessa fame con la quale siamo scesi in campo in altre occasioni. Contro una squadra solida come Ravenna è difficile vincere una partita giocando così. Recuperiamo serenità e cerchiamo di cancellare tutte le energie negative per tornare a giocare meno nervosi e più tranquilli”.

Martino Mastellari
“Penso sia stata la peggior partita stagionale della Bondi. Non è la prima che perdiamo in stagione, ma mai in questo modo: non ci siamo mai coinvolti in attacco, tenendo spesso la palla ferma e preferendo l’uno contro uno alla coralità. In difesa non è che siamo andati meglio, anzi, a mio avviso siamo stati parecchio mosci. Dobbiamo ritrovare la serenità. In quel momento saremo nuovamente in grado di giocare come sappiamo fare. I canestri che non sono entrati questa sera? Li tengo per la Fortitudo”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0