Il Brescia cala il poker contro la U16, Cristi però è ottimista: Il gruppo c’è, ci rialzeremo

andrea cristi allenatore u16

L’Under 16 della SPAL non riesce a scrollarsi di dosso i suoi problemi e torna da Brescia con un altro passivo pesante, stavolta di 4-0. Risultato indubbiamente negativo, ma che probabilmente punisce oltre i propri demeriti la squadra di Cristi soprattutto in virtù della buona prestazione nella prima parte.

La SPAL si presenta a Brescia dando spazio a chi finora ha avuto poche occasioni per mettersi in luce. L’avvio di partita purtroppo è un’autentica doccia fredda: basta solamente un minuto ai padroni di casa per passare in vantaggio. E’ un’autorete di Biston a regalare il gol del vantaggio agli avversari. Un cross dalla sinistra impensierisce il difensore spallino che, con la coscia, spinge inavvertitamente il pallone alle spalle del proprio portiere. Malgrado lo sfortunato episodio la SPAL sembra comunque assorbire l’urto e si propone in avanti per tutto il primo tempo, mancando tuttavia il pareggio per ben tre volte. La giornata no però prende definitivamente forma al termine del primo tempo, quando Allegretto viene espulso per un fallo da ultimo uomo praticamente a metà campo.

Nella ripresa gli uomini di Ziliani sfruttano la superiorità numerica e dilagano: le danze le apre Ibrahimi al minuto sei, concretizzando un contropiede rapido e letale. Nonostante gli sforzi spallini, la rete del definitivo KO arriva con Trussardi che, al 24’ su calcio d’angolo, sfrutta il caos in area per mettere la propria firma sul 3-0. Appena quattro minuti dopo c’è anche la gioia della doppietta per Ibrahimi, in rete ancora una volta grazie a un rapido capovolgimento di fronte.

Nonostante il risultato, per mister Cristi ci sono motivi di soddisfazione: “I ragazzi hanno giocato benissimo nel primo tempo, nonostante le variazioni nello schieramento di partenza. Meritavano un pareggio che purtroppo non è arrivato. Il Brescia ha dimostrato di essere una squadra molto fisica ed è riuscita a farsi forza, grazie alla superiorità numerica”. Proprio sul fallo da rosso, l’allenatore spallino commenta: “L’arbitro ha applicato alla perfezione il regolamento. Non aveva altra scelta”. Infine c’è anche qualche considerazione sulle prossime partite: “Oggi abbiamo dimostrato di avere un buon gruppo. Fino a ora siamo stati poco fortunati in diverse occasioni e spero vivamente che le cose cambino nel girone di ritorno. Anche perché questi ragazzi possono tranquillamente aspirare a risultati migliori”.

BRESCIA – SPAL 4-0 (pt. 1-0)

SPAL: Reccomini, Marzio (dal 14’ st Artioli), Biston (dal 26’ st Rizza), Valesani, Allegretto, Tagliaferri (dal 26’ st Mazzoni E.), Simoni (dal 1’ st Montanari), Sare (dal 38’ pt Mazzoni M.), Milan, Braga (dal 14’ st Ardelean), Zabre (dal 14’ st Merighi). A disp.: Galeotti, Alessio. All.: A. Cristi.
BRESCIA: Luna, Firetto, Mozzo, Chair, Nolaschi, Aggugini (dal 6’ st Lussignoli), Lanzone, Ghezzi (dal 28’ st Massetti), Trussardi (dal 21’ st Calagna), Ibrahimi (dal 28’ st Capellini), Mattiacci (dal 21’ st Frassini). A disp.: Dolci. All. P. Ziliani.

ARBITRO: Sig. Bodini da Verona (Assistenti: Simonazzi e Puccia).
RETI: 1’ pt aut. Biston (pro B); 6’ st e 24’ st Ibrahimi (B), 20’ st Trussardi (B).
ESPULSI: Allegretto (S) al 40’ pt per fallo su chiara occasione da rete.
NOTE: campo sintetico, tempo nuvoloso, angoli 4-1 per il Brescia. Recuperi: 1′ pt, 3′ st

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0