Una spesa con la SPAL, per i meno fortunati: biancazzurri al fianco di Banco Alimentare

banco-alimentare

Tra le iniziative extra-sportive in cui è coinvolta la SPAL in questo periodo ce n’è una che andrà in scena a margine di SPAL-Latina di sabato. Al termine della partita infatti i biancazzurri parteciperanno a una spesa solidale per il Banco Alimentare. I calciatori, accompagnati da membri della società, si dirigeranno verso alcuni dei punti commerciali del centro storico che partecipano all’iniziativa benefica rivolta alla raccolta di beni alimentari per le persone meno fortunate. Tutti i tifosi ovviamente potranno partecipare facendo la loro parte.

Riccardo Canella, coordinatore dei volontari di Ferrara, ha descritto la giornata di sabato come un’autentica festa: “Ogni sabato di fine novembre si svolge questa iniziativa che coincide con l’occasione in cui viene fuori il meglio di tutti noi in termini di solidarietà. Abbiamo proposto una collaborazione alla società SPAL che ha accettato con grande entusiasmo. Dopo la partita, per le vie del centro ci sarà una vera e propria festa biancazzurra e, di solito, sono proprio le feste più semplici e un po’ improvvisate quelle che riescono meglio. Sarà una bellissima opportunità per i ferraresi che potranno abbracciare i loro beniamini e passare del tempo assieme a loro, accompagnandoli ai vari punti vendita che aderiscono al Banco Alimentare. Per i giocatori sarà un’attività di volontariato a tutti gli effetti, parteciperà solo chi aderirà di sua spontanea volontà, in linea con lo spirito dell’associazione del Banco Alimentare”.

Anche Stefano Dalmonte, presidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus, si è mostrato euforico per la collaborazione con la società estense e ha sottolineato il ruolo di rilievo della nostra città a questo genere di iniziative: “La giornata nazionale della Colletta Alimentare si propone ogni anno come un grande gesto di solidarietà della gente verso il prossimo. La nostra associazione è costituita da ventuno soggetti autonomi indipendenti con sede a Milano e ogni anno l’ultimo sabato di novembre è la punta dell’iceberg dell’operato dell’anno, occasione in cui le eccedenze alimentari provenienti dalla grande distribuzione vengono generosamente devolute a chi ne ha bisogno. Ferrara è uno dei punti di forza con maggiore rispondenza nella nostra regione, con 2.000 volontari impegnati in varie zone della città e con la bellezza di 160 punti vendita che danno il loro contributo. Sabato si festeggia il venticinquesimo anno della nostra associazione e il ventesimo anno della Colletta Alimentare e la partecipazione della SPAL, così tanto impressa nel cuore dei ferraresi, sarà la ciliegina sulla torta di un pomeriggio all’insegna dell’amicizia e della solidarietà”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0