Un gol per tempo e la Primavera espugna Napoli. Rossi: Era la reazione che volevo vedere

esultanza gruppo Primavera

Sul campo del Napoli la SPAL Primavera ritrova una vittoria esterna che mancava addirittura dalla prima giornata: i ragazzi di mister Rossi si sono imposti sui partenopei col risultato di 2-0, segnando un gol per tempo e legittimando una maggiore lucidità soprattutto in fase di impostazione.

La partenza dei biancazzurri è buona, grazie soprattutto alle sortite di Strefezza e Di Pardo, ma Marfella risponde presente quando chiamato in causa. Al 21′ un colpo di testa di Eklu viene deviato da Milanese, favorendo l’intervento dell’estremo difensore della formazione di casa. Il vantaggio però è nell’aria e tre minuti più tardi è Boccafoglia a sbloccare la partita con un bel colpo di testa sul primo palo su azione da calcio d’angolo. La risposta del Napoli è affidata a Negro, che conclude alto da buona posizione, e a Liguori, scaltro nel voler sorprendere Thiam direttamente dalla bandierina, trovando l’opposizione del portiere spallino.

Nel secondo tempo i padroni di casa varano un nuovo sistema di gioco per cercare di impensierire la SPAL, ma sono ancora i ragazzi di Rossi a creare pericoli per la difesa avversaria, ancora con Strefezza che scalda le mani a Marfella. Attorno all’ora di gioco la palla filtrante di Artioli trova Vago: il suo destro a giro si stampa sul palo a portiere battuto. Dieci minuti più tardi è bravo Picozzi a chiudere un’azione pericolosa imbastita da Russo, anticipando di un soffio Liguori. Alla mezz’ora della ripresa arriva l’episodio che chiude il match: lo scatenato Strefezza recupera palla al limite dell’area di rigore e punta Schiavi che lo stende. L’arbitro decreta il calcio di rigore che lo stesso numero sette realizza spiazzando il portiere. Partita in ghiaccio e tre punti che tengono la SPAL al quinto posto in classifica.

Mister Rossi commenta così la vittoria: “E’ una valida risposta alla prestazione di sabato scorso. Sono molto soddisfatto di questa vittoria, poiché abbiamo espresso un buon calcio, sacrificandoci, dimostrando compattezza e qualità come squadra e come singoli. Non dobbiamo dimenticarci come il Napoli fosse una squadra in crescita, con valori da non sottovalutare. Già prima della partita ero fiducioso perché avevo visto il giusto atteggiamento durante gli allenamenti. Se riusciremo a dare continuità a questo tipo di prestazioni, riusciremo a dire la nostra in questo campionato”.

LINK: I risultati della nona giornata nel girone A e la classifica.

Napoli-SPAL 0-2 (pt 0-1)

Napoli: Marfella, Schiavi, Riccio, Basit (dal 32′ s.t. De Simone), Granata, Milanese, Insigne (dal 37′ s.t. Della Corte), Otranto, Negro, Acunzo (dal 6′ s.t. Russo), Liguori. All. Saurini.

SPAL: Thiam, Granziera, Equizi, Boccafoglia, Scarparo, Picozzi (dal dal 30′ s.t. Cigognini), Strefezza, Eklu, Di Pardo, Artioli (dal 20′ s.t. Cantelli), Vago (dal 38′ s.t. Boreggio). All. R.Rossi.

Arbitro: Sig. Valiante di Salerno.
Marcatori: 27′ p.t. Boccafoglia (S); 29′ s.t. rig. Strefezza (S)
Ammoniti: Basit (N), Artioli (S), Strefezza (S), Schiavi (N).

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0