Settimana nera per gli allenatori: dopo Toscano e Cosmi fine della corsa anche per Sannino

La settimana successiva al 16° turno di campionato passerà alla storia come tra le più turbolente dell’intera stagione di serie B visto che nello spazio di 72 ore sono saltate addirittura tre panchine. La prima è stata quella di Domenico Toscano ad Avellino, già nel tardo pomeriggio di sabato, a causa del pesante 3-0 incassato dai Lupi a Cesena. In tempi rapidissimi la società irpina ha ingaggiato l’esperto Walter Novellino.

Lunedì è stata la volta di Serse Cosmi a Trapani: il tecnico perugino ha così pagato il conto per un avvio di stagione estremamente complicato dopo l’esaltante stagione scorsa. E’ stato seguito a ruota dal ds Pasquale Sensibile, ingaggiato in estate dopo il passaggio di Daniele Faggiano al Palermo. Per la successione di Cosmi si fanno i nomi di Gautieri (favorito) e D’Aversa.

Infine mercoledì sono arrivate le dimissioni di Giuseppe Sannino da allenatore della Salernitana: il pari casalingo contro la Pro Vercelli (1-1) ha fatto da colpo finale per la sua già traballante panchina. Le opzioni per la sua sostituzione comprendono Alberto Bollini (già sotto contratto con la Lazio di Lotito) e Leonardo Menichini.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0