La versione di Vagnati: L’offerta c’è, devo parlare con i Colombarini. Ma io qui sto bene

Al termine dell’importantissima vittoria della SPAL sul Cittadella abbiamo raccolto le impressioni di Simone Colombarini, Walter Mattioli e ovviamente Davide Vagnati, protagonista della notizia delle ultime ore che lo accosta al Parma.

DAVIDE VAGNATI
“Non è assolutamente vero che ho già rescisso con la SPAL e firmato con un altra squadra. E’ vero che ho ricevuto un’offerta. Io sinceramente sto bene alla SPAL, dove qualcosina penso di aver fatto e creato: ora prima di tutto voglio parlare con la proprietà di quello che potrebbe succedere. Sono comunque cose che fanno parte della vita e soprattutto del mercato. Io sono molto sereno perché non ho alcun tipo di problematica, ma è giusto che metta al corrente i miei datori di lavoro di quello che è successo ma ci tengo a ribadire che io sto bene dove sono”.

WALTER MATTIOLI
“E’ stata davvero una bellissima partita, dispiace per il gol preso frutto della deviazione involontaria di Giani, ma vincere così è ancora più bello. Sono contento per i nostri ragazzi più giovani come Bonifazi, che hanno dimostrato ancora una volta di essere pronti. Una curva davvero particolare ci ha sostenuto dall’inizio alla fine, sono contento di regalare loro queste soddisfazioni. La B è un campionato difficilissimo ma ci stiamo impegnando e stanno arrivando i primi risultati. Vagnati? Ha avuto delle richieste, ma è normale che sia così perché è molto bravo. Davide valuterà queste richieste insieme a noi poi vedremo cosa succederà. Ho saputo della cosa da lui all’una di notte e Vagnati è venuto a parlarmi con le lacrime agli occhi: ora è giusto che lui valuti la situazione insieme alla sua famiglia. Ne discuteremo nelle prossime ore, Vagnati ha un altro anno di contratto ma nel calcio i direttori sportivi possono andare quando vogliono”.

SIMONE COLOMBARINI
“Siamo molto contenti per questa vittoria contro il Cittadella, avversario davvero forte. Sono stati tre punti guadagnati con la testa e ottenuti mediante una gran bella prestazione, probabilmente la migliore vista fino a qui quest’anno. Voglio spendere due parole per la nostra curva, oggi abbiamo davvero giocato in casa. Siamo terzi? Non guardiamo la classifica, pensiamo a continuare il nostro percorso cercando di centrare i nostri obiettivi. Il caso Vagnati? Quando si lavora bene è normale andare sotto i riflettori quindi ci sta che i nostri tecnici siano ambiti. Con Vagnati dobbiamo ancora parlare, noi lo stimiamo moltissimo ma vedremo nelle prossime ore come si evolverà la situazione”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0