SPAL e Bologna ci provano in tutti e modi, ma vincono le difese: 0-0 tra le due Under 16

E’ stato un derby intenso e interessante quello tra le Under 16 di SPAL e Bologna, malgrado nessuna delle due squadre sia riuscita ad avere meglio sull’altra o a segnare un singolo gol. Sul sintetico di via Copparo le squadre non si sono risparmiate, ma ad avere la meglio sono state le difese, complice anche un po’ di imprecisioni in fase di conclusione.

I biancazzurri scendono in campo col modulo cui ci hanno abituato, ovvero l’ormai canonico 433, con gli esterni a innescare la manovra d’attacco. Stessa disposizione è scelta da mister Collino per i rossoblu, col tridente offensivo supportato dai terzini. Già dai minuti iniziali del primo tempo si capisce che la gara è molto equilibrata e le squadre se la giocano sul piano fisico: ci si contende freneticamente il centrocampo, ma nessuna delle due formazioni riesce ad imporsi. La SPAL ha migliorato notevolmente la retroguardia ed oggi risulta difficile per Antiniano e Ruffo perforare la difesa biancazzurra, peccato che però manchi il dialogo tra centrocampo ed attacco, con Milan sempre troppo solo e poco servito dai compagni. Gli ospiti sembrano più organizzati in avanti e, nonostante l’alta concentrazione di Valesani e Montanari, riescono a rendersi pericolosi: al 31’ minuto, prima Riccomini respinge il tiro ravvicinato di Pilastro, pochi istanti dopo la difesa intercetta la ribattuta di Rabbi, negando ai bolognesi di gonfiare la rete. Nel finale del primo tempo gli spallini trovano qualche varco in avanti con Biston, che da dietro prova sempre a servire Milan, ma la spinta offensiva sbilancia troppo la squadra, provocando un contropiede minaccioso del Bologna: al 40’ minuto, il solito Antiniano percorre rapidamente tutta la fascia, crossando al bacio per Rabbi, che di testa devia il pallone di poco sopra la traversa. Il risultato non si smuove dallo 0-0.

Il secondo tempo si rivela più brioso e non manca qualche emozione. Al 10’ minuto Rabbi viene smarcato bene in area di rigore, ma la sua conclusione è bloccata facilmente da Riccomini. Poco dopo cala la concentrazione del Bologna e ci prova la SPAL a rompere l’equilibrio: Valesani crossa per il subentrato Mazzoni che da posizione ravvicinata devia la sfera nello specchio, trovando però il reattivo Garoia a negargli il vantaggio. Nonostante gli ospiti cerchino di imporsi in avanti per sbloccare il risultato, è della SPAL l’occasione più ghiotta della gara. Al 25’ minuto la traversa nega a Milan un gol spettacolare: smarcato da Alessio, l’attaccante lascia partire un tiro potente da posizione defilata, deviato dal legno sui piedi dei difensori. Nella seconda metà della ripresa entrambe le squadre calano l’intensità del gioco, ma non smettono di cercare il vantaggio e la SPAL continua a creare senza concretizzare. Al 36’ minuto, con un cross rasoterra di Alessio, che attraversa l’intera area avversaria senza essere raccolto da nessuno dei compagni, e al 40’ minuto, con una ripartenza rapida di Milan, che non riesce però a trovare Puccietti, solo davanti a Garoia. Dopo le opportunità biancazzurre, è il Bologna ad avere il match-point, ma anche questa volta Riccomini risponde “presente”: al 44’ minuto, a pochi istanti dal triplice fischio, il solito Antiniano si accentra e riesce a tirare a giro, vedendosi però bloccare la conclusione dal numero uno spallino, che ha tenuto alta la concentrazione fino alla fine.

Il derby termina così a reti inviolate e mister Cristi sottolinea la soddisfazione per la buona fase difensiva dei suoi ragazzi: “Abbiamo giocato una buona gara, specialmente nel secondo tempo, e le poche occasioni concesse testimoniano la nostra crescita difensiva: sono contento del fatto che i ragazzi siano stati aggressivi a centrocampo e nelle retrovie, concedendo davvero poco al Bologna. Dobbiamo però migliorare la fase offensiva, perché ci sono ancora attaccanti che giocano troppo individualmente, mentre dovrebbero dialogare meglio tra loro e col centrocampo. Il lavoro svolto in questi mesi oggi si è visto e sono convito che nel girone di ritorno vedremo dei risultati diversi da quelli ottenuti finora”.

SPAL-Bologna 0-0

SPAL (4-3-3): Riccomini; Marzio (dal 34’ s.t. Artioli), Valesani, Montanari, Biston (dal 34’ s.t. Rizza); Sare, Ardelean (dal 1’ s.t. Mazzoni M.), Tagliaferri; Zabre (dal 39’ s.t. Braga), Simoni (dal 1’ s.t. Alessio), Milan. A disp.: Pavanello, Ferrari, Mazzoni E., Zanirato. All.: Cristi.

BOLOGNA (4-3-3): Garoia; Barnabà (dal 31’ s.t. Ghion), Portanova, Castaldi, Marzia; Capitanio, Santoro (dal 21’ s.t. Beltrame), Pilastro (dal 14’ s.t. Brogli); Ruffo-Luci, Antiniano, Rabbi. A disp.: Peqinei, Lelli, Stanziani, Puccietti, Rebecchi, Balai. All.: Collino.

ARBITRO: sig Sprezzola di Mestre. Assistenti: Pivetti di Finale Emilia e Farsi di Ferrara.
AMMONIZIONI: Mazzoni M. (S).
NOTE: manto erboso sintetico, giornata fredda e umida, cielo coperto. Angoli: 1-3. Recupero: p.t. 1’, s.t. 4’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0