La Primavera crea, ma non concretizza: la punizione della Samp arriva da un corner

La SPAL Primavera torna a mani vuote dalla trasferta a Bogliasco: sul campo di casa la Sampdoria si è imposta per 1-0 col gol di Diaby Diaby. Una sconfitta deludente se si considera che i biancazzurri si sono resi pericolosi più volte nell’arco dei novanta minuti, mancando però il colpo decisivo. Il cinismo invece non è affatto mancato ai blucerchiati, abili a chiudersi ed a concretizzare una delle poche opportunità a disposizione.

Il primo tempo è decisamente equilibrato e all’insegna dell’attacco. Dopo le primissime battute, i blucerchiati vanno subito vicini alla rete del vantaggio con Cioce. Pochi minuti più tardi è Artioli a rispondere per gli spallini. Al 28’ però, a infiammare la partita è Vago che, dopo una serpentina micidiale, conclude con pallonetto colpendo una clamorosa traversa. La ripresa si apre con i blucerchiati che spingono sull’acceleratore, ma è la SPAL a pungere per prima la difesa avversaria: è ancora Vago a provare a creare, ma il suo diagonale non va. La Samp non ci sta e attacca: prima Balde e poi Baumgartner provano a portare il vantaggio i liguri. Al terzo tentativo dei padroni di casa, arriva il vantaggio: è Diaby Diaby a sbloccare il punteggio, bravissimo ad anticipare tutti di testa sul corner battuto da Cioce. I biancazzurri non ci stanno e di forza provano a riaprire il match. Nei minuti finali, ad andare vicinissimo al gol del pareggio è Artioli, ma Piccardo è abilissimo a sventare la sua conclusione dalla distanza.

Nonostante la sconfitta, mister Rossi si è detto soddisfatto della prestazione: “La partita è stata equilibrata. Nel primo tempo abbiamo giocato meglio noi, nel secondo loro. Nel calcio succede. Abbiamo commesso due o tre errori, loro hanno preso fiducia e infine è arrivato anche il gol. Abbiamo provato a recuperare, il pareggio era alla nostra portata, ma è finita così”. Continua poi: “I ragazzi hanno giocato bene e hanno arginato magnificamente le varie assenze. Non è un periodo felicissimo, ma ci sono tante cose positive da considerare”. Infine, una parola sulle prossime partite: “Nessun incontro è vinto a propri e non c’è un avversario più facile dell’altro. Le partite vanno preparate sempre al massimo delle proprie possibilità. Il risultato nel calcio è importante, ma è anche importante la prestazione al di là dei punti guadagnati”.

LINK: I risultati dell’undicesima giornata nel girone A e la classifica.

Sampdoria-SPAL 1-0 (pt. 0-0)

Sampdoria: Piccardo, Diaby Diaby, Ferrazzo, Gabbani, Pastor Carayol, Oliana (dal 21′ st Gomes), Tomic, Baumgartner (dal 35′ st Ejjaki), Balde, Cioce, Testa. All.: Pedone.
SPAL: Balboni, Granziera, Cigognini, Boccafoglia, Equizi, Picozzi, Cantelli (dal 21’ st Maghini), Eklu, Di Pardo (dal 25′ st Concas) (dal 30′ st Scarparo), Artioli, Vago. All.: R.Rossi

ARBITRO: Sig. Tursi da Valdarno.
RETI: 31′ st Diaby Diaby (Sa)
AMMONITI: Balde (Sa), Equizi (Sp), Boccafoglia (Sp)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0