La salvezza rimane l’obiettivo, ma Zigoni non vede limiti: Io ai playoff ci credo

Non potevano esserci altro che volti sorridenti quest’oggi nella sala stampa dello stadio “Paolo Mazza”, con un secondo posto in classifica tanto bello quanto inaspettato, come testimoniato anche dalle dichiarazioni del capitano Nicholas Giani e di Gianmarco Zigoni.

NICHOLAS GIANI
“Sono partiti molto bene loro, pronti-via è arrivato un cross sul quale eravamo anche schierati, ma abbiamo perso i riferimenti in area. Bravi loro, ma sicuramente una cosa da migliorare da parte nostra. Dopo questi due minuti e mezzo siamo ripartiti subito, si è vista una grande SPAL, che ha alzato il ritmo ed è andata a pressarli alti, mettendoli molto in difficoltà. Nel secondo tempo, invece, siamo stati molto intelligenti nel gestire la partita, sempre belli tignosi, trovando così vantaggio e vittoria”. Mister Di Carlo ha dichiarato di aver visto una sola squadra in campo nella ripresa, ma il capitano non sembra dello stesso avviso: “Io non sono proprio d’accordo, poi ognuno vede la partita a modo suo, magari dalla panchina è diverso (ride)”.
Non mancano gli elogi sia per la squadra che per Michele Castagnetti, uno dei migliori in campo oggi: “A parte con le ripartenze, oggi siamo anche stati bravi nel palleggio e contro un avversario così forte non era sicuramente facile. Per Michele (Castagnetti) sono contento perché aveva bisogno di una partita così”. Nel finale c’è stato anche l’episodio convulso che ha portato all’espulsione di Gasparetto, le cui dinamiche non sono state chiarissime: “Cerri l’ha buttata fuori, perché c’era Mora a terra e non ce l’hanno restituita. Poi il guardalinee, quello dall’altra parte, ha detto che c’è stata una gomitata di Gasparetto a un avversario, ma a me non sembra proprio sia accaduta una cosa del genere”. Sugli obiettivi il capitano, invece, non si sbottona: “Noi siamo contenti, non ci poniamo obiettivi, giochiamo partita per partita, le prepariamo bene, sapendo che tutte sono difficili, ma sappiamo bene che possiamo dire la nostra contro tutti”.

GIANMARCO ZIGONI
Il bomber parte dall’azione del 2-1: “Il secondo gol è stata una gran bella azione, che proviamo spesso in allenamento, siamo partiti da destra per finire dall’altra parte con un bel giro-palla, Andrea ha messo un bel cross, io ho anticipato bene Valentini sul primo palo, ma Chichizola è stato bravo a respingerla prima che arrivasse Mirko e segnasse. Oggi eravamo d’accordo che doveva esser il contrario rispetto a Cittadella come dinamica (ride). Lui ha caratteristiche molto diverse dalle mie, svaria molto, cerca spazio sull’esterno, quindi è normale che ci troviamo bene, anche se il mister ci chiede di stare vicini per riuscire a scambiarci il pallone”. Ci sono poi parole di elogio sia per la squadra che per sé stesso: “Oggi penso che tutti abbiamo fatto una grande prestazione, perché quando prendi gol dopo due minuti non è facile reagire, invece siamo ripartiti alla grande, impostando il nostro gioco e non concedendo quasi più nulla a loro, a parte qualche mischia nel finale. Io sto facendo vedere il mio valore al meglio, in una squadra che ormai conosco bene e dove mi trovo a meraviglia col mister e con i compagni”. A differenza del capitano però, il “Cobra” si sbilancia di più sui traguardi da raggiungere: “Vedere che siamo a due punti da una corazzata come il Verona è stranissimo; sognare non costa nulla, tutti ci crediamo e in queste ultime partite del girone di andata cercheremo di fare più punti possibile poi tireremo le somme e vedremo che obiettivi porci. All’inizio dovevamo adattarci, poi abbiamo fatto un mese e mezzo incredibile e adesso, sinceramente, io ai play-off ci credo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0