Dieci anni di mercato di gennaio alla SPAL: da Bianchi a Grassi, storie di affari e delusioni

Quando vengono interpellati sull’argomento, i direttori sportivi sono soliti dire che nel mercato di gennaio non si cambiano le sorti di una squadra. Perché in fondo i soldi sono pochi, le occasioni latitano e non c’è grande spazio per le rivoluzioni. In tanti casi si tratta di una verità, ma ciò non toglie che i tifosi di ogni squadra del mondo coltivino aspettative di un certo tipo durante il mese di trattative invernali.

Di seguito ci siamo divertiti a mettere in fila gli acquisti di gennaio della SPAL dell’ultimo decennio, ossia quelli dal gennaio 2007 a oggi. Oltre trenta giocatori si sono trasferiti a Ferrara in pieno inverno: alcuni hanno lasciato qualche ricordo se non di più, altri sono semplicemente scivolati nell’oblio complici anche stagioni decisamente disgraziate. Ce n’è per tutti i gusti: dal buio della serie D ai fasti recenti della Lega Pro vinta trionfalmente.

E per chi si vuole divertire a mettere insieme la sua top 3 dei migliori e peggiori acquisti spallini del mercato di gennaio abbiamo anche messo assieme un sondaggio che si completa in meno di due minuti!

2006-2007 (serie: C2, presidente: Tomasi, ds: Mangoni)
Mauro Bianchi (13 presenze)
Andrea Barbi (13 presenze)
Marco Agostinelli (18 presenze)
Fabio Piroli (8 presenze)

Che fine hanno fatto?
Bianchi dopo aver lasciato la SPAL nel gennaio 2009 ha militato quasi esclusivamente con squadre di serie D del Lazio (Aprilia, Sora, Cynthia, Isernia) fino a terminare la carriera nel 2014 nell’Agnonese. Barbi ha proseguito il suo percorso nei dilettanti, indossando le maglie di Castellarano, Comacchiese e Rovigo. Agostinelli è ancora in attività, dal 2008 (anno in cui lasciò la SPAL) ha cambiato nove maglie (tra C2 e serie D) e oggi gioca nel campionato sammarinese col Domagnano. Anche Piroli gioca ancora: attualmente è al Rivoli (Eccellenza Piemonte) dopo aver segnato addirittura 45 gol in due stagioni al Pinerolo.

2007-2008 (serie: C2, presidente: Tomasi, ds: Mangoni)
Federico Lazzeri (4 presenze)
Giovanni Furlanetto (12 presenze)

Che fine hanno fatto?
Lazzeri ha smesso nel 2014 dopo diverse esperienze in serie D (Cuneo, Santhià) nella sua regione di provenienza, il Piemonte. Furlanetto ha speso tre stagioni al Rovigo (tra C2 e D) prima dell’ultima esperienza da professionista nel 2012 alla Sacilese.

2008-2009 (serie: C1, presidente: Butelli, dg: Pozzi)
Roberto Cortellini (11 presenze)
Alessandro Gottardi (0 presenze)
Paolo Castellazzi (2 presenze)
Umberto Cazzola (10 presenze)

Che fine hanno fatto?
Dopo la stagione e mezza col Modena in B (2009-2011), Cortellini ha trascorso diverse stagioni in terza serie con Feralpi Salò, Barletta, Fidelis Andria e Albinoleffe, sua squadra attuale. Di Gottardi si sono perse le tracce dopo l’esperienza al Castellarano nel 2010. L’ultimo avvisamento di Castellazzi risale invece al 2013: per lui militanze con Foligno, Lecco e Spoleto. Cazzola oggi è al Fano in Lega Pro, con gli ex spallini Menegatti e Bellemo. Negli anni scorsi ha giocato per Perugia, Ravenna, Varese e Ancona.

2009-2010 (serie: C1, presidente: Butelli, dg: Pozzi)
Vlado Smit (10 presenze)
Daniele Pedruzzi (4 presenze)

Che fine hanno fatto?
Smit gioca ancora nella serie B slovena con il Triglav Kranj: 9 presenze e 3 gol finora. Per Pedruzzi tanta serie D (Pizzighettone, Alzano Cene) ed Eccellenza (Ciliverghe Mazzano, Rezzato).

2010-2011 (serie: Prima Divisione, presidente: Butelli, dg: Pozzi)
Francesco Volpe (12 presenze)
Jean Philippe Mendy (7 presenze, da marzo)

Che fine hanno fatto?
La carriera di Volpe, dopo i sei mesi a Ferrara, è proseguita soprattutto a Piacenza prima della discesa in Eccellenza a gennaio 2015 (Crema e ora Nibbiono). Mendy invece si è tolto delle soddisfazioni in Slovenia, scendendo in campo in Europa e Champions League con le maglie di Koper e Maribor. In estate ha accettato un’offerta dello Shijazhuang Ever Bright, squadra della serie A cinese.

2011-2012 (serie: Prima Divisione, presidente: Butelli, dg: Pozzi)
Marco Costantino (1 presenza)
Davide Marchini (2 presenze)

Che fine hanno fatto?
Costantino, prodotto del vivaio biancazzurro, è sotto contratto col Modena in Lega Pro. Marchini ha smesso col calcio giocato un paio di stagioni fa, oggi allena l’Argentana in Eccellenza.

2012-2013 (serie: D, presidente e ds: Ranzani)
Diego Cubillos (19 presenze, da dicembre)
Mattia Del Mastio (15 presenze)
Gianmarco Rizzo (11 presenze)

Che fine hanno fatto?
Tutti giocano ancora in serie D. Cubillos negli ultimi anni ha indossato le maglie di Arezzo, Scandicci e San Donato Tavarnelle. Del Mastio gioca nel Ravenna, Rizzo nel Lanusei dopo essere passato per Gallipoli, Spoleto e Città di Castello.

2013-2014 (serie: Seconda Divisione, presidente: Mattioli, dg: Vagnati)
Fabio Lebran (14 presenze)
Samuele Sereni (10 presenze)
Nicolas Giani (13 presenze)
Tommaso Arrigoni (12 presenze)
Matteo Berretti (14 presenze)
Nicola Falomi (9 presenze)

Che fine hanno fatto?
Lebran ha cambiato un paio di maglie (Como, Savona) in Lega Pro prima di accasarsi vicino a casa col Campodarsego (serie D). Samuele Sereni ora è al Forlì (Lega Pro) allenato da Massimo Gadda. Prima di approdare in Romagna è stato al Pavia e al Mantova. Arrigoni è presenza fissa nel Lumezzane (Lega Pro): ha militato anche per Forlì e Santarcangelo. Berretti ha girato un po’ (Agropoli, Jolly e Montemurlo) prima di accasarsi al Poggibonsi in serie D. Falomi dal 2015 è alla Vis Pesaro allenata dall’ex spallino David Sassarini: in tutto 41 presenze e 17 gol.

2014-2015 (serie: Prima Divisione, presidente: Mattioli, dg: Vagnati)
Emanuele Rovini (14 presenze)
Andrea Pappaianni (0 presenze)
Valerio Nava (15 presenze)
Marcello Cottafava (15 presenze)
Matteo Gerbaudo (7 presenze)
Gianmarco Zigoni (19 presenze)

che fine hanno fatto?
Rovini sta trovando continuità alla Pistoiese in Lega Pro: sei gol la scorsa stagione, altrettanti nei primi mesi dell’attuale stagione. Pappaianni è al Mezzolara (serie D), mentre Nava è al Catania. Prima di approdare in Sicilia è passato per Ascoli e Cittadella. Cottafava ha smesso col calcio a maggio 2016 e ora allena l’Under 17 della SPAL. Gerbaudo è alle dipendenze del Pordenone in Lega Pro.

2015-2016 (serie: Prima Divisione, presidente: Mattioli, dg: Vagnati)
Eros Schiavon (14 presenze)
Luigi Grassi (11 presenze)

LINK: Tra tutti questi chi sono stati i tre acquisti più azzeccati e i tre flop più clamorosi? Potete dircelo compilando il nostro sondaggio!

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0