Ufficiale anche la cessione di Branduani al Teramo: si attendono sviluppi per Poluzzi

A pochi giorni dalla partenza di Spighi, anche Paolo Branduani lascia la SPAL in direzione Teramo. La cessione in prestito del portiere classe 1989 è stata ufficializzata lunedì pomeriggio dalla società biancazzurra. Il contratto di Branduani è in scadenza a giugno 2017, quindi al termine della stagione sarà libero di accasarsi liberamente. Anche la sua avventura a Ferrara termina dopo un anno e mezzo culminato con la promozione in serie B. In questa stagione ha collezionato sette presenze, l’ultima il 12 novembre 2016 in occasione di SPAL-Brescia.

Per la sostituzione di Branduani resta in prima fila l’ex Giacomense Giacomo Poluzzi, anche se il presidente Mattioli ha fatto sapere che tra la SPAL e la Fidelis Andria c’è ancora un po’ di distanza: “Hanno delle richieste che non sarei troppo propenso a esaudire, ma ne parleremo meglio. In qualunque caso abbiamo due o tre alternative”. Sempre Mattioli ha sottolineato come ad altre eventuali partenze corrisponderanno altrettanti arrivi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0