Largo ai 2000, diversi nuovi arrivi in via Copparo. Primavera: c’è Tompte in rampa di lancio

Due tra le migliori difese del girone A del campionato Primavera incroceranno i tacchetti sabato al Centro di Addestramento di via Copparo in quasi contemporanea (14,30) con la prima squadra: sarà la Fiorentina a fare visita ai biancazzurri.

Dopo il pari con lo Spezia e il successo convincente con il Vicenza, grazie ai gol di Costantini e Shaka, la SPAL di mister Rossi affronterà la Fiorentina, tra le squadre più accreditate al successo finale rinforzata ulteriormente dagli arrivi di Castrovilli e Scalera dal Bari che hanno contribuito al successo dei viola nell’ultimo turno con lo Spezia (0-5). Si troveranno di fronte i nuovi compagni di Nazionale: lo spallino Alessandro Di Pardo oltre a Cerofolini, secondo portiere, Ranieri, terzino sinistro e l’attaccante Sottil dei viola. Tutti convocati con la Nazionale U18 del ct Nicolato per l’amichevole con la Francia che si disputerà a Clairefontaine l’8 febbraio, ritrovo all’Acqua Acetosa a Roma lunedì 5 febbraio.

Nella partita d’andata la SPAL bloccò il super attacco dei viola e lo slovacco Mlakar in particolare, grazie agli interventi di Demba Thiam e Granziera. Pari a reti inviolate. D’altronde si affronteranno due tra le migliori difese del campionato, anche se la Fiorentina può contare su un attacco più prolifico. Oltre allo slovacco Mlakar e a Sottil, nel 4-3-3 di mister Federico Guidi ci sarà da prestare attenzione anche al fantasista Castrovilli, classe 1997, arrivato dal Bari con cui ha già collezionato dieci presenze in B in questa stagione. Con lui l’esterno Scalera, già tre presenze in B. Sfida ad alto coefficiente di difficoltà. Intanto la SPAL si gode la convocazione di Di Pardo, che potrebbe firmare presto da professionista con la SPAL: una crescita importante per l’ex fantasista arrivato dal Rimini e trasformato da mister Rossi in una mezzala di spessore. Dopo Maranzino, regista mancino, che è apparso in crescita già contro il Vicenza, per la Primavera è stato finalmente tesserato il ghanese Leo Tompte, attaccante classe 1999, brevilineo, rapidissimo, dotato di buona tecnica. Dovrebbe arrivare l’okay per vederlo in campo.

Dal mercato dei giovani sono arrivati diversi classe 2000 per la Under 17: Paolo Cannistrà, difensore centrale dal Catanzaro nel giro della Rappresentativa di Lega Pro arriva in prestito con diritto di riscatto, il portiere Limaj dal San Vigilio Adria dopo il passaggio di Rossi al Siena ricoprirà il ruolo di dodicesimo, l’attaccante Mastromattei a titolo definitivo dalla Roma, un attaccante “alla Montella” e il lussemburghese-lusitano William Delgado, nazionale del Lussemburgo U18, mezzala destra, dal Niederkorn, arrivato su segnalazione dell’agente di Strefezza; infine Elia Parolin, seconda punta dal Bassano, in prestito con diritto di riscatto, anche lui titolare nella Rappresentativa di Lega Pro. Il difensore Palumbo rientrato dal Messina è invece passato in prestito alla Ribelle Ravenna. Lavoreranno tutti col gruppo di mister Cottafava, in attesa di essere valutati per la Primavera

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0