Biston e Mazzoni illudono l’Under 16, ma un blackout consegna la partita al Cagliari

L’Under 16 getta al vento la grande occasione di trovare la prima vittoria del 2017 ed esce sconfitta per 4-2 col Cagliari. I ragazzi di Cristi si sono portati due volte in vantaggio nel finale del primo tempo, ma i troppi errori commessi hanno finito per penalizzarli al termine di una prestazione che, soprattutto nei primi quarantacinque minuti, è stata tutto sommato buona. Errori sia in fase di impostazione, con una strenua ricerca del fraseggio a tutti costi, sia come il rigore fallito da Mazzoni a tredici minuti dalla fine.

Le squadre, nonostante la pioggia battente e il vento, si affrontano a viso aperto, favorite dal terreno sintetico e già dopo due minuti Cabras deve uscire sulla trequarti per anticipare Milan lanciato a rete. Il Cagliari risponde al 6′ con una bella punizione a giro sulla quale Zedda non arriva sul secondo palo e con un diagonale fuori di poco di Vinci all’8′. Si vedono anche i biancazzurri al 13′ con un tiro di destro dalla trequarti di Zabre sul quale Cabras deve volare per allungare il pallone in angolo. Le squadre non si risparmiano, cercando sempre di impostare l’azione con i difensori, anche se gli errori sono spesso banali e vistosi, soprattutto quelli commessi dai ferraresi. Col passare dei minuti sono gli spallini a prendere campo e al 28′ arriva il vantaggio, quando Ardelean recupera una respinta della difesa e serve Biston che di destro non lascia scampo al numero uno rossoblù. Il vantaggio dura però solo quattro minuti, perché al 32′ la difesa di casa si dimentica Mula in mezzo all’area che di testa firma facilmente il pareggio. L’arbitro fischia la ripresa del gioco e, da un inserimento sulla sinistra di Mattia Mazzoni, nasce la palla del 2-1 che Edoardo deve solo spingere dentro a pochi passi dalla linea di porta. Primo tempo finito? Nemmeno per sogno, perché la difesa sbaglia l’ennesimo disimpegno, Pinna intercetta, salta Allegretto e segna il 2-2.

La ripresa vede il Cagliari partire meglio, con Contini che mette ripetutamente in difficoltà Artioli sulla sinistra e un diagonale di Vinci che non trova ancora la porta. Dalla parte opposta, al 53′, è una punizione che attraversa tutta l’area a far passare qualche patema a Cabras. La SPAL continua però a commettere tanti errori, soprattutto con i difensori, e al 14′ Valesani prima la combina grossa anticipando Riccomini in uscita e servendo Mula, poi salva la situazione intercettando di testa il pallonetto di quest’ultimo. Due minuti dopo arriva però il 3-2, con Pinna che sorprende alle spalle Marzio e a tu per tu con Riccomini mette in rete. C’è praticamente solo il Cagliari in campo in questo frangente e al 19′ Contini, su punizione, fa girare bene il pallone sopra la barriera, ma la palla finisce fuori. Un minuto dopo però, il numero undici rossoblù riesce a mettere il suo nome nel tabellino dei marcatori quando, su suggerimento del solito Pinna, batte per la quarta volta Riccomini. La SPAL accusa il colpo e non si rende praticamente più pericolosa, anche se al 27′ avrebbe l’opportunità di riaprire la partita quando Cancellieri, molto ingenuamente, atterra in area Edoardo Mazzoni; dal dischetto si presenta Mattia che si lascia però ipnotizzare da Cabras.

E’ un Cristi soddisfatto a metà quello che si presenta a fine partita: “Secondo me il secondo gol era evitabilissimo, ce lo siamo fatti praticamente da soli. Segnando il rigore sul 4-3 si poteva riaprire la partita, mentre gli ultimi quindici minuti sono stati sostanzialmente equilibrati. Abbiamo avuto un blackout di venti minuti a inizio secondo tempo e loro sono stati bravi a approfittarne. Sugli esterni non abbiamo messo molta intensità, soffrendo una superiorità numerica da parte loro che gli ha permesso di trovare diverse soluzioni per farci gol. Nel complesso è una buona prestazione e si vede qualche segnale di crescita”.

S.P.A.L.-CAGLIARI 2–4 (2-2)

S.P.A.L. (4231): Riccomini; Marzio (dal 21′ s.t. Ferrari), Valesani, Allegretto (dal 21′ s.t. Montanari), Artioli (dal 29′ s.t. Zanirato); Mazzoni E., Mazzoni M.; Biston (dal 23′ s.t. Braga), Zabre (dal 29′ s.t. Simoni), Ardelean (dal 29′ s.t. Rizza); Milan (dal 29′ s.t. Merighi). A disp. Pavanello. All.: Cristi.

CAGLIARI (433): Cabras; Maccis (dal 39′ s.t. Lopes), Zedda, Carboni, Cancellieri; Mula (dal 34′ s.t. Ledda), Corda, Dore (dal 39′ s.t. Cossu); Vinci (dall’11’ s.t. Agostinelli), Pinna (dal 39′ s.t. Murrau), Contini (dal 34′ s.t. Mastino). A disp. Antonucci. All.: Melis.

ARBITRO: Sig. Sprezzola di Mestre (ass.ti: Guidetti e Antonellini)
MARCATORI: 28′ p.t. Biston (S), 32′ p.t. Mula (C), 33′ p.t. Mazzoni E. (S), 35′ p.t. Pinna (C), 16′ s.t. Pinna (C), 20′ s.t. Contini (C).
AMMONITI: Valesani (S), Contini (C).
NOTE: pomeriggio freddo e con pioggia battente, terreno sintetico. Spettatori 50 circa. Angoli: 4 a 2 per il Cagliari. Recupero: pt 2’ st 4’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0