Niente stangata per Pazzini, ci sarà contro la SPAL. Lazzari entra nella lista dei diffidati

A meno di problemi fisici di sorta, Giampaolo Pazzini sarà presente per Hellas Verona-SPAL del prossimo 20 febbraio. Il capitano dei gialloblù era stato espulso nella partita contro il Benevento e rischiava due turni di squalifica, ma il giudice sportivo Emilio Battaglia ha optato per un solo turno di stop, definendo “fallo grave di gioco” l’intervento su Cragno che gli è valso il rosso diretto da parte dell’arbitro Abisso.

In casa SPAL c’è da registrare l’entrata in diffida di Manuel Lazzari a causa del nono cartellino giallo stagionale. L’esterno biancazzurro, al pari di Zigoni, dovrà quindi fare in modo di non farsi ammonire a Chiavari per avere la certezza di essere presente nel match successivo del “Bentegodi”. Non si registrano squalificati nella Virtus Entella, prossima avversaria di Giani e compagni.

Curiosità: nel comunicato del giudice sportivo si affronta estensivamente anche l’argomento della presunta gomitata di Addae a Mora durante SPAL-Ascoli. Ecco l’estratto dal testo originale:

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0