Giani e Antenucci KO, si apre il rebus in attacco: possibile il tandem pesante Zigoni-Floccari

A Chiavari la SPAL dovrà fare a meno di due pedine fondamentali come Giani e Antenucci. Il capitano si è fermato per un problema alla caviglia sinistra, mentre il bomber non è riuscito a smaltire l’influenza che lo ha debilitato per tutta la settimana. Rimane fuori causa anche Pontisso, assente dalla scorsa settimana per un infortunio a un ginocchio. Semplici dovrebbe ovviare alla assenze schierando la stessa difesa vista contro l’Ascoli, mentre in attacco si aprono due possibilità: tandem pesante Zigoni-Floccari, oppure ritorno al passato con la coppia Zigoni-Finotto. A centrocampo possibile l’inserimento di Arini. Tra i convocati c’è anche il “Primavera” Shaka Mawuli, promettente mediano della squadra di mister Rossi.

SPAL – convocati e probabile formazione
PORTIERI: Marchegiani, Meret, Poluzzi.
DIFENSORI: Bonifazi, Cremonesi, Gasparetto, Silvestri, Vicari.
CENTROCAMPISTI: Arini, Castagnetti, Costa, Del Grosso, Ghiglione, Lazzari, Mawuli, Mora, Schiattarella, Schiavon.
ATTACCANTI: Costantini, Finotto, Floccari, Zigoni.

INDISPONIBILI: Antenucci, Giani, Pontisso.
SQUALIFICATI: nessuno.
DIFFIDATI: Lazzari, Zigoni.

Probabile formazione (352): Meret; Bonifazi, Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Arini (Castagnetti), Mora, Costa; Zigoni, Floccari (Finotto).

QUI CHIAVARI
Mister Breda può sorridere: di fatto l’intera rosa è a disposizione grazie al recupero di Iacobucci tra i pali. I liguri dovrebbero tornare al consolidato 4312 dopo il 352 d’emergenza schierato una settimana fa a Pisa. La coppia d’attacco Catellani-Caputo dovrebbe essere ispirata da Tremolada.

Probabile formazione (4312): Iacobucci; Pecorini, Ceccarelli, Pellizzer, Sini (Baraye); Troiano, Palermo, Moscati; Tremolada; Catellani, Caputo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0