SPAL da sogno, a Chiavari è dominio totale: tre gol in venti minuti, Hellas Verona avvisato

Comunale di Chiavari inespugnabile, dicevano, ma di certo non per la SPAL, che in 23′ esatti risolve la pratica Virtus Entella emulando il Crotone dei miracoli, ultima squadra a tornare dalla Liguria con i tre punti in tasca: era Natale 2015. Ma i biancazzurri vogliono scrivere la storia e nella giornata che precede il maxi esodo di Verona (ora solo a +1 in classifica; Frosinone a +3) trovano la vittoria finora più schiacciante del loro campionato contro un avversario ostico, ma spazzato via senza nemmeno concedere alcun diritto di replica.

Leonardo Semplici non sorprende per questa trasferta ligure e, complici le assenze di Antenucci e Giani, butta nella mischia Finotto al fianco di Floccari, mentre dietro è Cremonesi a trovare spazio dopo la buona prestazione di sabato scorso contro l’Ascoli. Torna Arini al centro del campo. La partenza degli estensi, oggi in completo totalmente nero, è travolgente, con Cremonesi che si trova un’invitante palla vagante in area e in mezza girata la scaglia verso Iacobucci, bravo di riflesso a metterla in corner. E’ il più classico dei preludi al gol, che arriva su calcio di rigore nell’episodio che dopo soli 3′ minuti indirizza nettamente la partita già verso Ferrara: Cremonesi viene steso in area da Baraye in una chiarissima occasione da gol e Saia non può esimersi dal fischiare rigore e spedire il terzino sotto la doccia. Dal dischetto Floccari è glaciale e il terzo gol in quattro partite è una formalità. Ma non è finita, perché la SPAL è inarrestabile e legittima la superiorità numerica al 10′: il perfetto cross di Lazzari è una rarità, il tuffo a volo d’angelo di Mora no, e la palla si infila sul palo lungo. Insomma, tutto da sogno, e il risultato lo sottolinea in maniera impietosa per i tifosi di casa, letteralmente ammutoliti. E Caputo rincara la dose pochi secondi dopo, mandando sul fondo un tap-in a pochi passi dalla linea di porta. SPAL già con la pancia piena? Macché. Lazzari è in giornata di grazia e spedisce il suo secondo zuccherino nel cuore dell’area, questa volta per l’accorrente Costa, che deve solo scartarlo e metterlo in fondo al sacco con una zuccata prepotente, non proprio la specialità della casa, ma che significa comunque primo gol personale tra i pro e soprattutto 0-3 al 23′! Bollettino meteo dalle parti di Meret: interventi di ordinaria amministrazione a terra, per il resto guanti puliti. Altri sussulti degni di nota? Solo il rosso risparmiato dal salomonico Saia a Troiano per una gomitata poco ortodossa rifilata ad Arini e primo tempo che va in archivio come meglio non avrebbe potuto.

Nella ripresa il ritmo è molto più blando, con l’Entella volitiva nel cercare una timida reazione ben controllata dalla SPAL, che senza pressione e a risultato ormai in cassaforte non deve far altro che amministrare forze ed energie. C’è spazio per Schiavon, che rileva Lazzari, diffidato e quindi preservato in ottica Verona, mentre Schiattarella cerca il gol da lontano, ma il suo destro è deviato da Iacobucci in corner. Tocca a Castagnetti e Zigoni sostituire rispettivamente Mora e Floccari, e la partita si incanala verso il più fisiologico dei finali, con la SPAL lucida nel mantenere con personalità il possesso palla e l’Entella impegnata più a contare nervosamente i minuti che la separano dal triplice fischio che a giocare. La SPAL può esultare con gli oltre quattrocento tifosi al seguito: sarà una settimana piena di elettricità a Ferrara in attesa della resa dei conti con l’Hellas.

Virtus Entella-SPAL 0-3 (pt 0-3)

Virtus Entella (4312): Iacobucci; Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Baraye; Moscati (15′ Filippini), Troiano, Palermo; Tremolada (23′ Benedetti); Caputo, Catellani (13’st Ammari). A disp.: Paroni, Pecorini, Diaw, Sini, Mota Carvalho, Ardizzone. All.: Breda.

SPAL (352): Meret; Bonifazi, Vicari, Cremonesi; Lazzari (10’st Schiavon), Schiattarella, Arini, Mora (24’st Castagnetti), Costa; Finotto, Floccari (30’st Zigoni). A disp.: Marchegiani, Gasparetto, Silvestri, Del Grosso, Ghiglione, Costantini. All.: Semplici.

ARBITRO: Sig. Saia di Palermo (ass.ti: Bellutti e Formato)
RETI: 4′ rig. Floccari, 10′ Mora, 15′ Costa
AMMONITI: Troiano (V), Catellani (V), Meret (S), Mora (S)
Espulsi: 3′ Baraye (V) per fallo da ultimo uomo.
NOTE: recupero: pt 2′, st 2′. Angoli: 5-5

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0