Le biancorosse ingranano nel secondo tempo: Pordenone regolata a domicilio

La B.ethic Ferrara conquista una sofferta vittoria a Pordenone e riprende la marcia in classifica. Non è stato semplice e la prova delle biancorosse non è stata scintillante, ma sono arrivati i due punti e ora si spera che il gruppo biancorosso si riesca ad allenare con continuità in vista della Coppa Italia.

Chimenti schiera per la prima volta in quintetto Cigic, insieme a Cupido, Miccio, Diene e Furlani, ma a partire bene è Pordenone con 7 punti di Gulbe per il 7-2 al 3′. Rispondono Cigic e Diene, ma la notizia positiva è soprattutto il rientro di Bona dopo un mese dalla distorsione al ginocchio. La partita non decolla ed è piena di errori su ambedue i fronti, con il quarto che si chiude sul 10-11 per la B.ethic. Non si spezza l’equilibrio nemmeno all’inizio del secondo periodo, con la panchina biancorossa che prova quintetti diversi senza però avere una risposta concreta in fase realizzativa (15 pari al 14′). La prima tripla di Miccio sigla il 22-22 al 17′ ma si va alla pausa lunga con le friulane meritatamente avanti 29-28. Bruttina la B.ethic del primo tempo, con tante palle perse, scarsa concentrazione e difesa piuttosto svogliata.
Al ritorno dagli spogliatoi il gioco riparte con il tiro libero per Pordenone, causato dal fallo tecnico preso nell’intervallo da Diene. Le facce delle estensi sembrano però diverse e arriva un mini-break firmato dal trio Cupido-Diene e Miccio che dà alla B.ethic il primo vantaggio significativo 31 -36 al 24′ e ancora 35-40 al 27′. Le biancorosse iniziano a stringere le maglie difensive e a dare con più continuità palla sotto canestro, al 30′ il tabellone vede le ospiti avanti 49-43, solo per via della tripla di Anna Togliani che accorcia dopo il momentaneo +9 per Ferrara. L’inerzia sembra cambiata e la B.ethic scappo sul 54-43. Vantaggio illusorio perché Pordenone risponde subito con un perentorio 7-0 che riapre la gara a 5 minuti dal termine (54-50). Miccio e un contropiede concluso da Cigic riportano la B.ethic sul 58-50 al 37′, anche se per chiuderla servono una tripla di Ramò e il libero di Cigic per il 57-62 finale.

Sistema Rosa Pordenone-B.ethic Ferrara 57-62

Sistema Rosa Pordenone: Coffau, Togliani A. 11, Togliani G. 8, Destro M. 2, Destro F. 6, Galazzo, Crovato, Smorto 2, Dal Mas, Castello 11, Gulbe 17

B.ethic Ferrara: Cigic 11, Cecconi, Bona 4, Diene 3, Miccio 14, Santarelli ne, Missanelli, Viviani ne, Ramò 13, Zussino 3, Furlani 4; All. Chimenti

0