SPAL e Perugia arrivano all’appuntamento quasi al completo: possibili sorprese in formazione

La SPAL arriva all’appuntamento col morale alto e col gruppo praticamente al completo, eccezion fatta per la squalifica di Luca Mora. L’unica incognita è legata alla quantità di benzina nel serbatoio di ciascun giocatore, visto che la trasferta di Verona ha inevitabilmente avuto un costo e già domenica riprenderà la preparazione in vista del turno infrasettimanale di martedì. Per questo mister Semplici ha lasciato intendere di poter operare un leggero turnover già per il match contro il Grifo.

SPAL – convocati e probabile formazione
PORTIERI: Marchegiani, Meret, Poluzzi.
DIFENSORI: Bonifazi, Cremonesi, Gasparetto, Giani, Silvestri, Vicari.
CENTROCAMPISTI: Arini, Castagnetti, Costa, Del Grosso, Ghiglione, Lazzari, Pontisso, Schiattarella, Schiavon.
ATTACCANTI: Antenucci, Costantini, Finotto, Floccari, Zigoni.

INDISPONIBILI: nessuno.
SQUALIFICATI: Mora (1).
DIFFIDATI: Lazzari, Zigoni.

Probabile formazione (352): Meret; Bonifazi (Gasparetto), Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Castagnetti (Pontisso), Arini, Costa; Antenucci, Floccari (Zigoni).

QUI PERUGIA
Durante la settimana gli umbri hanno recuperato Guberti, ma dovrebbero riproporre lo stesso undici che una settimana fa ha chiuso sullo 0-0 contro la Virtus Entella. 433 il modulo di base, ma occhio a possibili sorprese. Davanti ballottaggio Forte-Di Carmine per un posto da titolare. Nella conferenza stampa della vigilia, Bucchi ha fornito la sua ricetta per fare risultato al Paolo Mazza: “Facendo vedere un grande coraggio e non subendo mai la partita. Ciò non significa che non dobbiamo concedere nulla, ma anche nel momento di sofferenza occorre avere la mentalità d’attacco, cioè capire che possiamo far male in qualsiasi momento”.

Probabile formazione (433): Brignoli; Del Prete, Volta, Monaco, Di Chiara; Gnahoré (Ricci), Dezi, Fazzi; Mustacchio, Nicastro, Forte (Di Carmine).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0