Shaka, Cantelli, Strefezza: Primavera sul velluto contro il Latina, terza vittoria consecutiva

Continua a vincere la SPAL Primavera, che liquida il Latina e mette a segno il terzo successo consecutivo, allungando una serie positiva di sette partite. I ragazzi di mister Rossi giocano una buona partita, concedendo poco ai loro avversari: ora i playoff sono a portata di mano.

Squadra che vince non si cambia e mister Rossi riconferma l’abituale 3-5-2, con Shaka Mawuli mediano a centrocampo e la coppia Vago–Ubaldi in avanti, mentre gli ospiti scendono in campo con un 4-3-3, facendo affidamento sul tridente offensivo formato da Rodriguez, Varriale e Di Nardo.
La partita inizia bene per i biancazzurri, che dopo cinque minuti trovano il vantaggio: Shaka viene pescato in area dal passaggio rasoterra forte e teso di Ferrari e non ha problemi a deviare il pallone in rete. 1-0 per la SPAL, che prende subito in mano il match. Gli avversari provano a reagire, con Attiagli e Rodriguez che cercano qualche buco difensivo in cui infilarsi, ma i padroni di casa non si lasciano intimidire e gestiscono bene il vantaggio senza smettere di creare problemi alla difesa nerazzurra. I ferraresi sono in giornata e lo dimostrano mantenendo costante la spinta offensiva: al 21’ minuto Artioli sfiora il raddoppio con un tiro rasoterra che accarezza il palo e finisce sul fondo, e al 28’ minuto, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Strefezza smarca largo a destra Ferrari che crossa al centro per Boccafoglia, ma il colpo di testa dell’esterno finisce alto sopra la traversa. I ragazzi di Rossi sprecano due occasioni clamorose per consolidare il vantaggio. Un’altra grande opportunità spallina sfuma al 37’ minuto: Ubaldi riceve il pallone da Strefezza, supera la difesa, e da posizione defilata calcia d’esterno, senza trovare però lo specchio della porta.

Nella ripresa la partita diventa più fisica, con la SPAL che cerca il gol del 2-0 e gli ospiti a difendere, in attesa di un buon contropiede. Al 18’ minuto Megelaitis prova la conclusione da fuori area, ma il tiro scende troppo tardi e il portiere si limita ad accompagnare con lo sguardo la sfera sul fondo. Il Latina fatica a trovare spazio in avanti e prova a creare problemi dalla distanza, senza successo: al 31’ minuto Varriale si accentra e tira, ma Thiam blocca la sua conclusione con sicurezza. Nonostante l’insistenza dei neroblu, i padroni di casa aumentano il divario al 38’ minuto: Equizi crossa per Artioli, anticipato da Rausa, ma un rimpallo fortunoso favorisce Cantelli, che raccoglie la sfera e a porta vuota realizza il gol del 2-0. Passano un paio di minuti e sull’onda dell’entusiasmo la SPAL chiude la partita: al 40’ minuto Strefezza approfitta di un errore della difesa ospite e riparte in contropiede con una splendida azione personale, segnando il gol del 3-0 con un tiro a giro che si infila nell’angolino basso. Col match in cassaforte i ragazzi di mister Rossi si rilassano, concedendo un rigore al Latina nel finale: al 42’ minuto Shaka stende Romani in area di rigore e l’arbitro assegna il penalty senza pensarci due volte. Dal dischetto Di Nardo spiazza Thiam e segna il gol della bandiera: unica gioia per i laziali in una partita in cui la SPAL ha concesso davvero poco.

“Oggi i ragazzi hanno fatto una buona prestazione e la squadra è stata padrona del campo sia in fase di possesso che di non possesso” spiega mister Rossi nel post partita. “Si poteva evitare di concedere il rigore nel finale, ma non ci lamentiamo: stiamo lavorando bene e le vittorie arrivate finora ci danno fiducia. Aspettavamo con ansia questa partita, perché senza l’atteggiamento giusto difficilmente sarebbe uscito un buon risultato, invece i ragazzi hanno dato prova di grande continuità dimostrando tutto il loro valore”.

SPAL-Latina 3-1 (pt 1-0)

SPAL (3-5-2): Thiam; Granziera, Ferrari, Cigognini; Boccafoglia, Di Pardo, Eklu Shaka, Artioli, Strefezza (dal 44’ s.t. Boreggio); Vago (dal 17’ s.t. Equizi), Ubaldi (dal 28’ s.t. Cantelli). A disp.: Balboni, Scarparo, Anostini, Righetti, Foschini, Clement. All.: Rossi.

LATINA(4-3-3): Rausa; Beccaceci, Barry (dal 17’ s.t. Mentana), Santovito, Oberrauch; Megelaitis, Cancelli (dal 30’ s.t. Arfaoui), Attiagli; Rodriguez (dal 37’ s.t. Romani), Varriale, Di Nardo. A disp.: Alfieri, Morelli, Costanzo, Rizzi, Giardino, Muca, Garau, Ludovisi. All.: Tebi.

RETI: 5’ p.t. Eklu Shaka (S), 38’ s.t. Cantelli (S), 40’ s.t. Strefezza (S), 42’ s.t. Di Nardo (L).
ARBITRO: Sig. D’Ascanio di Ancona; assistenti: Vitaloni di Ancona e Montanari di Ancona.
AMMONIZIONI: Boccafoglia (S), Eklu Shaka (S).
NOTE: manto erboso sintetico in buone condizioni, giornata soleggiata e ventosa. Angoli: 2-4 . Recupero: 0’ p.t., 3’ s.t.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0