Primavera promossa agli ottavi: solo un gol nel finale impedisce di battere la quotata Inter

Con il pareggio per 1-1 contro l’Inter la SPAL Primavera stacca il biglietto per gli ottavi di finale della Viareggio Cup. Nel terzo e ultimo match del girone 4 i biancazzurri hanno messo in difficoltà i ragazzi allenati da Stefano Vecchi, tanto da passare in vantaggio, ma vengono raggiunti nel finale da un gol del solito Butic. “Vogliamo vedere quanto possiamo valere” dice mister Rossi, che si gode la qualificazione ed esalta i suoi ragazzi.

Mister Rossi conferma la coppia del gol Di Nardo-Dellino nel suo 3-5-2, ma deve fare a meno di Shaka Mawuli, pedina importante a centrocampo oggi al servizio di Semplici a Carpi. Di contro, mister Vecchi non può contare su Pinamonti, anche se le alternative non gli mancano: il centrale d’attacco Souare e l’esterno Bakayoko sanno far male alle difese avversarie, mentre il bomber Butic (a quota 3 gol nella competizione) parte dalla panchina. Comincia lo spettacolo e sin dai primi minuti del primo tempo il ritmo è molto alto: la SPAL aggredisce coi suoi due centrali offensivi, che si procurano più di un’occasione in contropiede ma non riescono a sorprendere Di Gregorio, mentre i milanesi sfruttano il loro tridente d’attacco per impensierire la difesa biancazzurra, costretta nella propria metà campo per difendersi dalle continue incursioni di Bakayoko ed Emmers.

Nella ripresa la SPAL torna ad attaccare e al 4′ minuto sblocca il match: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il pallone carambola in area e, dopo un serie di rimpalli, viene raccolto da Strefezza, che dal limite batte Di Gregorio con un tiro potente all’incrocio dei pali. 1-0 per i biancazzurri. La reazione dell’Inter non tarda ad arrivare: i nerazzurri alzano il baricentro e tornano a mettere in difficoltà la SPAL, che rimane in dieci uomini dopo l’espulsione di Di Pardo per un intervento pericoloso ai danni di Bollini. Mister Vecchi azzecca i cambi e nel finale ristabilisce l’equilibrio: al 35′ minuto Rivas crossa al bacio per Butic, che sfugge alla marcatura spallina e insacca di testa il gol del pareggio. 1-1 quindi, e primato nel girone per l’Inter. Dopo cinque minuti di recupero termina in parità un match molto combattuto, ed entrambe le squadre volano agli ottavi del torneo: i nerazzurri con la vittoria del girone, la SPAL come migliore seconda. I biancazzurri torneranno in campo mercoledì 22 marzo e domani, dopo le ultime partite del gruppo B, conosceranno i loro prossimi avversari.

Nel post partita arriva l’analisi di mister Rossi: “C’è rammarico per la disattenzione finale che ha permesso ai nostri avversari di pareggiare, ma siamo consapevoli di aver affrontato alla pari la squadra italiana più forte a livello giovanile: i ragazzi hanno giocato in modo ordinato e compatto, concedendo davvero poco ai nerazzurri. Siamo curiosi di proseguire nel torneo, per vedere quanto possiamo valere”. Il tecnico risponde alle critiche di Mattioli, arrivate dopo il match contro il L.I.A.C. NY: “Il gruppo che alleno è composto da tanti ragazzi ed è complicato dare spazio a tutti durante la stagione: le regole del Viareggio lo permettono, visti i sette cambi a partita. Come settore giovanile, il nostro obiettivo è formare dei giocatori, e siamo consapevoli che non tutti arriveranno ad alti livelli: cerco di far giocare sempre i ragazzi più preparati, in modo da farli crescere e valorizzarli”.

INTER-SPAL 1-1 (p.t. 0-0)

INTER (4-3-3): Di Gregorio; Mattioli (dal 1′ s.t.  Lombardoni), Gravillon (dal 35′ s.t. Rivas), Capone (dal 3′ s.t. Sala), Cagnano (dal 3′ s.t. Bollini); Emmers (dal 23′ s.t. Rover), Awua, Danso; Bakayoko (dal 23′ s.t. Butic), Belkheir (dal 3′ s.t. Valietti), Souare. A disp.: Mangano, Dekic, Carraro, Nolan. All.: Vecchi. 

SPAL (3-5-2): Thiam; Equizi, Ferrari, Granziera; Strefezza (dal 23′ s.t. Cantelli), Di Pardo, Maranzino (dall’11’ s.t. Greselin), Artioli (dall’11’ s.t.  Boccafoglia), Picozzi; Di Nardo (dal 32′ s.t. Righetti), Dellino (dall’11’ s.t. Ubaldi). A disp.: Seri, Cigognini, Vago, Scarparo, Anostini, Ndreu, Foschini, Boreggio, Balboni, Spaltro. All.: Rossi.

ARBITRO: sig. Catastini di Pisa; assistenti: Zingoni di Pontedera e La Veneziana di Viareggio.
RETI: 4′ s.t. Strefezza (S), 40′ s.t. Butic (I).
AMMONITI: Awua (I), Di Gregorio (I), Boccafoglia (S), Granziera (S), Strefezza (S).
ESPULSI: Di Pardo (S) al 27′ s.t. per un fallo da dietro ai danni di Bollini.
NOTE: manto erboso sintetico. Recupero: 1′ p.t., 5′ s.t..

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0