Assenze ed errori, la U16 cade a Vicenza. Mister Cristi: Un peccato perdere in questo modo

Neanche a Vicenza la SPAL Under 16 riesce a spezzare l’astinenza da punti che dura dal 26 febbraio: dopo i segnali positivi mostrati nelle ultime giornate i biancazzurri hanno ceduto per 2-0, complici anche le tante assenze e i “prestiti” alla selezione Under 17 impegnata a Cagliari. Gli episodi decisivi sono arrivati nel secondo tempo, con due errori difensivi che hanno indirizzato il risultato a favore dei padroni di casa.

Con una lunga lista di indisponibili, mister Cristi si arrangia come può e si presenta a Vincenza con un 442 che, fin dai primi minuti, sembra poter regalare qualche soddisfazione. Grazie a una solida manovra, i biancazzurri spendono il primo tempo spesso a ridosso della trequarti avversaria, sfiorando il vantaggio in più di un’occasione. Da sottolineare il cross dalla trequarti per Yabre che, a botta sicura, spedisce di testa il pallone a lato. Nulla da fare per la SPAL: nonostante la superiorità in campo i ragazzi di Cristi tornano negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0.

Al rientro la partita sembra promettere uno scenario simile a quello del primo tempo. A cambiare le carte in tavola però ci pensa la stessa SPAL al 14’, perdendo una palla in difesa – come spesso è già capitato – per via di un’eccessiva e imprecisa circolazione di palla. Rubata la sfera, il neo entrato Menato spara agevolmente in porta e per Riccomini non c’è nulla da fare. È un uno–due devastante quello dei padroni di casa. Bastano infatti tre minuti ai biancorossi per allungare ancora: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Zanella fa saltare le marcature spalline e, da distanza ravvicinata, la mette dentro in assoluta tranquillità. Nonostante le ottime premesse, ancora una volta l’Under 16 si vede costretta a rincorrere gli avversari a causa di disattenzioni nelle retrovie. Nei restanti venti minuti sono pochi i sussulti significativi. In un paio di occasioni la SPAL prova a rifarsi sotto, ma nessuna conclusione si rivela veramente pericolosa.

È un mister Cristi amareggiato quello del dopo partita: “Un vero peccato aver perso così. Paghiamo assenze pesanti, è vero. Ma il modo in cui abbiamo perso non ha nulla a che vedere con questo. Stiamo lavorando da mesi su certi meccanismi. Tuttavia gli errori sono sempre gli stessi. Per il futuro dobbiamo fare delle scelte e le prenderemo anche in funzione delle risposte dei ragazzi a ciò che viene proposto”. Non sono solo note negative quelle odierne: “Oggi abbiamo provato la difesa a quattro e siamo migliorati ancora di più in costruzione di manovra. I ragazzi hanno creato tanto e globalmente sono contento. Purtroppo, anche oggi, non siamo stati abbastanza bravi in fase di realizzazione”.

LINK: I risultati della 23^ giornata nel girone B e la classifica.

VICENZA -SPAL 2-0 (pt. 0-0)
VICENZA: Aprile, Viero, Zanella G. (dal 20’ st Santonocino), Pezzuti (dal 20’ st Kabashi), Gava, Migliorini, Farinon, Berlato (dal 1’ st Zanella M.), Borgo (dal 1’ st Vigolo), Derigo, Santo (dal 1’ st Menato). A disp.: Bezzegato. All. Zannini.
SPAL: Riccomini, Marzio (31’ st Rizza), Artioli (dal 1’ st Biston), Ferrari, Mazzoni E., Montanari, Alessio, Ardelean (dal 22’ st Bragha), Milan (dal 31’ st Simoni), Zabre, Merighi (dal 17’ st Mazzoni M.). A disp.: Pavanello, Allegretto. All. Cristi.
ARBITRO: Sig. Braghini da Bolzano (assis.ti Allegro, Mardoin).
RETI: Al 14’ st Menato (V), al 17’ st Zanella G. (V).
AMMONITI: Riccomini (S), Marzio (S), Rizza (S), Kabashi (V).
NOTE: Angoli 6-3 per la SPAL, tempo sereno, campo sintetico.

0