Viareggio Cup, mercoledì il match con gli argentini del Belgrano negli ottavi di finale

Saranno gli argentini del Club Atlético Belgrano a sfidare la SPAL negli ottavi di finale della Viareggio Cup. La sfida verrà giocata mercoledì 22 marzo alle ore 15 al campo “Buon Riposo” di Seravezza (LU). Il club Celeste – come viene soprannominato in patria – è uno dei rappresentanti sportivi della città di Cordoba, la seconda città più grande dell’Argentina. Tra le altre cose è la squadra che ha lanciato l’ex palermitano (ora al Siviglia) Franco Vazquez.

La squadra di mister Costantin ha vinto il girone 7 nel gruppo B con 9 punti, mettendo alle proprie spalle anche il Milan, battuto nella gara d’esordio per 3-2. Il cammino degli argentini è poi proseguito con i successi su Spezia (1-0) e sui congolesi dell’Ujana (1-0).

La SPAL si trova nella parte bassa del tabellone e in caso di ulteriore passaggio del turno affronterebbe la vincente di Empoli-Milan.

Le partite degli ottavi di finale:
Atalanta-Perugia
Torino-Osasco
Inter-Cagliari
Fiorentina-Sassuolo
Empoli-Milan
Belgrano-Spal
Bologna-Napoli
Bruges-Juventus

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0