Calzolari si gode la qualificazione: siamo creasciuti, ma non abbiamo ancora vinto niente

Al termine dell’incontro del Pala Chierici di Tolentino che ha visto il Kaos Futsal imporsi 6-3 ai danni della Acqua&Sapone, telefonicamente abbiamo raccolto le impressioni di Marco Calzolari, patron della squadra estense che torna così a giocarsi le semifinali di Coppa Italia, dove è attesa dal Pescara di Fulvio Colini.

“Finalmente – esordisce un entusiasta Calzolari – i ragazzi hanno onorato il loro blasone giocando una partita superlativa, da campioni quali sono. Fino ad ora non avevamo ancora dimostrato quello di cui siamo capaci, ma non abbiamo vinto niente. Speriamo che non sia stato il cosiddetto fuoco di paglia. Ma non voglio sminuire la prova dei ragazzi: hanno centrato una vittoria importante contro una squadra forte e difficile da affrontare, probabilmente una delle favorite a mettere le mani sulla Coppa”.

Ma oggi si è intravista una solidità difensiva che sembrava essersi smarrita: “Nonostante i sei gol messi a segno il fiore all’occhiello del match per me è stato proprio l’attenzione applicata in difesa, infatti anche quando loro hanno iniziato a giocare con il portiere di movimento non abbiamo concesso spazi. Siamo migliorati, è inutile negarlo. Bisogna continuare così. Se Fernandao e Saad, i migliori secondo il mio personalissimo punto di vista nelle ultime settimane, continuano a giocare in questo modo anche nelle prossime uscite possiamo toglierci qualche soddisfazione”.

E adesso Pescara (sabato 25 alle 18,30 in diretta su Fox Sports), squadra arcigna che fa della distruzione del gioco altrui il proprio mantra: “Le caratteristiche delle squadre allenate da Colini le conoscono tutti, addetti ai lavori e non, ma ogni partita è una storia a sé, anche se molto probabilmente troveremo meno spazi rispetto a quelli concessi dall’Acqua&Sapone. Dalla squadra di Ricci mi aspettavo qualcosina di più ma credo che il doppio infortunio nei primi minuti li abbia condizionati molto. Noi purtroppo abbiamo perso Vinicius e Timm, che è stato portato in ambulanza in ospedale dove gli faranno i raggi ma credo che non sia nulla di grave, solo accertamenti del caso per scongiurare problemi alle costole”.

0