Gradinata, le speranze rimangono vive. Venerdì mattina riunione decisiva per la deroga

Sono giorni frenetici quelli che si stanno vivendo tra via Copparo e la varie sedi istituzionali di Comune, Prefettura e Questura di Ferrara. Non è un mistero: in vista di SPAL-Frosinone si sta facendo di tutto per trovare una quadratura allo scopo di aprire in deroga una porzione di gradinata e far entrare così tanti dei tifosi rimasti senza biglietto. La riunione del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) tenuta nella tarda mattinata di giovedì avrebbe fatto registrare passi in avanti, anche se allo stato attuale il livello di riservatezza sulla questione è massimo. Circolano le ipotesi più disparate sul quantitativo di biglietti che verrà effettivamente messo a disposizione, ma la sensazione è che si ragioni su una quota inferiore ai mille, presumibilmente tra i 5-600. Di certo c’è che prima di venerdì mattina non ci sarà alcuna decisione: l’ultima parola spetterà infatti alla Commissione Provinciale di Vigilanza. In caso di via libera la vendita potrebbe prendere il via nel pomeriggio stesso o nella giornata di sabato. Con buona pace di chi lavora e non può programmare alcunché. Nel paese delle deroghe è un effetto collaterale da mettere in conto.

0