Pubblico promosso, arbitro bocciato. Mattioli: C’era un rigore per tempo, persa un’occasione

La SPAL perde la testa della classifica, ma resta comunque in un’ottima posizione. La possibilità di allungare a +5 sul Frosinone è sfumata, ma ci sono ancora dieci turni sul calendario. Abbiamo raccolto le impressioni della dirigenza biancazzurra a caldo.

WALTER MATTIOLI
“Abbiamo perso una grandissima occasione, ma il campionato è ancora molto lungo. In ogni caso la SPAL ha giocato una buona gara, nel primo tempo se fosse entrato il palo di Antenucci avremmo assistito ad un’altra partita. I rigori che non ci hanno dato? Li ho rivisti e c’erano, uno nel primo e un altro nel secondo tempo. Non lo dico perché sono il presidente della SPAL, oggi sono stato talmente calmo da stupire patron Colombarini. Sapevamo di incontrare una squadra fortissima, ma dopo il primo tempo speravo in un risultato diverso. Chi ha vinto dieci a zero è stato il nostro pubblico, oggi davvero straordinario: abbiamo perso davanti a loro e mi dispiace da morire. Ripeto: peccato per l’occasione sprecata, se oggi la SPAL fosse andata a +5 le cose si sarebbero messe diversamente. Ora dobbiamo stare molto attenti, sono sicuro che i ragazzi già ad Avellino reagiranno alla sconfitta come capitato altre volte quest’anno”.

SIMONE COLOMBARINI
“Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra forte come il Frosinone. Purtroppo non abbiamo raccolto punti anche se a mio avviso il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. In ogni caso gli avversari ci hanno punito quando siamo stati meno attenti, poi è chiaro che segnare due gol a questa squadra non è facile: sicuramente il Frosinone non ha rubato nulla. Ai fini della classifica, fosse finita diversamente oggi, non sarebbe cambiato nulla perchè dobbiamo giocare ancora dieci partite. Siamo secondi e i nostri obbiettivi rimangono invariati. Nelle prossime gare incontreremo squadre che per un motivo o per un altro giocheranno con il coltello tra i denti quindi servirà massima determinazione. Nel campionato di Serie B comunque stiamo vedendo che può capitare di tutto: ieri sera il Benevento ha perso contro il Trapani che a sua volta ha ottenuto una vittoria attraverso il gioco, non con la fortuna. La riapertura della gradinata nelle prossime partite? In questa settimana abbiamo fatto gli straordinari per riuscire a portare almeno 800 persone in una parte della gradinata, per le prossime gare vedremo quale sarà la richiesta e faremo il possibile per soddisfarla”.

0