In assenza di Lazzari tocca di nuovo a Ghiglione. Ipotesi turnover soprattutto a centrocampo

Tre partite in otto giorni sono tante anche per atleti professionisti, per questo mister Semplici medita un piccolo turnover in occasione della sfida con l’Avellino. Ghiglione per forza di cose prenderà il posto dello squalificato Lazzari, mentre Gasparetto continuerà a rimpiazzare Bonifazi. A centrocampo potrebbero essere fatti rifiatare Castagnetti e Costa. In attacco è dura rinunciare alla qualità della coppia Antenucci-Floccari

SPAL – convocati e probabile formazione
PORTIERI: Marchegiani, Meret, Poluzzi
DIFENSORI: Cremonesi, Gasparetto, Giani, Silvestri, Vicari
CENTROCAMPISTI: Arini, Castagnetti, Costa, Del Grosso, Ghiglione, Mora, Schiattarella, Schiavon, Strefezza
ATTACCANTI: Antenucci, Finotto, Floccari, Zigoni.

INDISPONIBILI: Bonifazi, Pontisso.
NON CONVOCATI: Costantini.
SQUALIFICATI: Lazzari (1).
DIFFIDATI: Cremonesi, Zigoni.

Probabile formazione (352): Meret; Gasparetto, Vicari, Cremonesi; Ghiglione, Schiattarella, Arini, Mora (Schiavon), Del Grosso (Costa); Antenucci, Floccari.

QUI AVELLINO
I Lupi devono fare i conti con un certo via-vai in infermeria: se da un lato ne escono Moretti e Gavazzi, dall’altro entrano Asmah e Lasik. Nella conferenza stampa di presentazione mister Novellino ha fatto intendere che per i primi due le possibilità di vedere il campo sono estremamente scarse. D’Angelo, ex di turno (due presenze nell’anno di C1 della SPAL di Allegri) dovrebbe spostarsi a sinistra, con la mediana affidata alla coppia Paghera-Omeonga. Davanti due vecchi volponi come Castaldo e Ardegmani.

Probabile formazione (352): Radunovic; Gonzalez, Migliorini, Djimsiti, Laverone; Verde, Omeonga, Paghera, D’Angelo; Castaldo, Ardemagni.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0