Un punto pieno di rimpianti per la U16: un gol in pieno recupero fa sfumare la vittoria

Tre turni di digiuno possono bastare: la SPAL Under 16 torna finalmente a muovere la classifica dopo più di un mese impattando per 2-2 contro il Brescia. Risultato che sicuramente può contribuire a migliorare il morale dei biancazzurri, ma che inevitabilmente lascia dei rimpianti. In vantaggio per due volte, i ragazzi di mister Cristi non sono riusciti a chiudere la partita, facendosi raggiungere dagli avversari di giornata.

Con tutta la rosa nuovamente al completo, mister Cristi ritorna a utilizzare il 352, modulo che nelle ultime uscite aveva dato più di qualche segnale positivo. Il 433 è invece il modulo scelto da Ziliani per il suo Brescia. La SPAL parte bene e un po’ a sorpresa passa in vantaggio dopo soli otto minuti. Recuperata una palla a centrocampo, la squadra è lesta a verticalizzare per Milan che, a tu per tu col portiere, firma il gol dell’1-0 senza troppe esitazioni. Incassato il colpo, il Brescia si sveglia e dopo diversi tentativi al 26’ riesce a trovare su calcio d’angolo il punto del pareggio. La rete porta la firma di Firetto, bravissimo ad anticipare la difesa spallina e a staccare più in alto di tutti. L’1-1 però non abbatte gli spallini e il pallino del gioco rimane quasi sempre nelle loro mani anche per tutto il resto della prima frazione.

E’ una SPAL propositiva e più consapevole dei propri mezzi quella che rientra dagli spogliatoi. In avvio di ripresa bastano infatti solamente cinque minuti alla squadra di Cristi per trovare nuovamente il vantaggio: una progressione rapida dalla destra termina con un cross dalla trequarti su cui, dalla fascia opposta, si avventa Biston, bravo nel rubare il tempo ai difensori e a concludere a rete. Tutto sembra andare per il verso giusto e il Brescia non sembra in grado di cambiare atteggiamento e reagire. A complicare le cose però ci si mette Riccomini a pochi minuti dal termine. In appena sessanta secondi di follia, l’estremo difensore spallino si fa ammonire prima per perdita di tempo su un calcio di rinvio e si fa espellere poi per un applauso irriverente nei confronti dell’arbitro. Con la squadra in dieci mister Cristi si vede costretto a togliere Milan per mandare tra i pali Pavanello. L’inferiorità numerica però si fa sentire e i biancazzurri si vedono costretti a subire il gioco delle rondinelle. Il gol di Ibrahimi in pieno recupero somiglia a una sentenza. Merito comunque al giocatore per aver trovato lo spazio in area di rigore per poter calciare in porta e beffare l’estremo difensore.

Il risultato di oggi porta punti in classifica, ma lascia anche l’amaro in bocca. A manifestare questa delusione è lo stesso mister Cristi nel post partita. “Nel calcio non si può mai sapere, ma oggi avevamo tutte le carte in regola per portare il risultato a casa. La squadra ha giocato bene, ha creato molto e siamo riusciti anche a essere efficaci sotto porta. Una cosa che in altre uscite ci è spesso mancata. E’ un vero peccato perdere così. Riccomini ha sbagliato nei confronti di tutti. Non si lascia una squadra in dieci in questa maniera. Non è un comportamento giusto e pertanto verrà ripreso”. Infine arrivano anche alcune considerazioni positive sui singoli: “Come già detto, sono felice della prestazione collettiva. Vorrei sottolineare però le prestazioni di Emanuele Mazzoni e di Alessio. Oggi hanno dato qualcosa in più e hanno confermato il recente periodo di forma”.

LINK: I risultati della 23^ giornata nel girone B e la classifica.

SPAL – BRESCIA 2-2 (pt. 1-1)

SPAL: Riccomini, Montanari, Ferrari, Mazzoni E., Allegretto, Ardelean, Marzio, Alessio (dal 34’ st Merighi), Milan (dal 34’ st Pavanello), Zabre (dal 18’ st Mazzoni M.), Biston (dal 28’ st Artioli). A disp.: Rizza, Braga, Zanirato. All. A. Cristi.
BRESCIA: Abbrandini, Papetti (dal 35’ st Masetti), Capoferri, Firetto, Nolaschi, Lussignoli, Lanzone (dal 1’ st Andreoli), Mozzo (dal 9’ st Ghezzi), Trussardi, Ibrahimi, Calagna (dal 1’ st Mattiacci). A disp.: Luna, Frassine, Aggugni. All. P. Ziliani.

ARBITRO: Sig. Delrio di Reggio Emilia (ass.ti Gualtieri, Antonellini).
RETI: 8’ pt Milan (S), 26’ pt Firetto (B), 5’ st Biston (S), 41’ st Ibrahimi (B).
AMMONITI: Riccomini (S), Ferrari (S), Ibrahimi (B).
ESPULSI: Al 34’ st Riccomini per proteste(S).
NOTE: Tempo sereno, campo sintetico, recupero 0-5, angoli 8-3 per il Brescia.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0