Demba entra nel calcio dei grandi: contratto da professionista per il portiere della Primavera

Considerata la statura, accorgersi di Demba Ngagne Thiam non era poi così complicato già dall’inizio: il portierone (supera i due metri) classe 1998 della Primavera nella giornata di martedì ha firmato il suo primo contratto da professionista, legandosi alla SPAL fino a giugno 2020.

Arrivato a Ferrara negli ultimi mesi del 2015 il ragazzo nativo di Yembeul (Senegal) ha subito mostrato un potenziale che ha indotto la società biancazzurra ad aggregarlo alle giovanili fino al compimento dei diciott’anni, requisito indispensabile per il tesseramento. Dal suo arrivo in Italia, Ngagne Thiam ha provato con alcune squadre toscane (Empoli, Prato, Tuttocuoio) prima di trovare a Ferrara un approdo per avviare la sua carriera. In questa stagione sta difendendo la porta della squadra Primavera, ma già in diverse occasioni è stato possibile vederlo in azione negli allenamenti e nei riscaldamenti pre-partita con la prima squadra.

Si tratta del secondo giocatore della Primavera messo ufficialmente sotto contratto dopo Alessandro Di Pardo, centrocampista classe 1999 ingaggiato nell’estate 2016. Il ragazzo, originario di Rimini, si sta mettendo in luce come uno dei giovani più promettenti della Primavera e già in diverse occasioni ha lavorato con la prima squadra di mister Semplici.

Di Pardo e Ngagne Thiam hanno aperto la strada, ma presto altri potrebbero essere aggiunti alla lista. I ragazzi con del potenziale non mancano di certo. Se si dovesse puntare il metaforico euro verrebbe spontaneo pensare che la prossima firma potrebbe essere quella del laterale brasiliano Gabriel Strefezza. Classe 1997, nativo di San Paolo, giovanili nel Corinthians e poi provini in Italia con Palermo e Lazio. La SPAL lo ha aggregato già nella scorsa estate alla prima squadra e in questa stagione si è imposto come uno dei punti di forza della Primavera di mister Roberto Rossi, fino all’esordio dalla panchina in serie B nel corso di Avellino-SPAL. Tra l’altro con risultati interessanti.
Occhio anche ai centrocampisti Eklu Shaka Mawuli (1999), Filippo Artioli (1998) e all’attaccante Leonardo Ubaldi (1999).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0