Stavolta il turnover potrebbe essere obbligato: diversi gli acciaccati. Semplici: Niente rischi

A due giorni dalla trasferta di Brescia mister Semplici ribadisce la sua soddisfazione per l’ultima prova dei suoi ragazzi e ammette che tornare al vertice della classifica è una bella sensazione: “Martedì abbiamo disputato una buona gara contro una squadra forte e i tre punti conquistati ci fanno ben sperare per il futuro. Quella con il Novara è stata una partita cruciale per tanti motivi, abbiamo anche un po’ sofferto dal punto di vista fisico sul finale, ma abbiamo meritato la vittoria per il gioco che abbiamo proposto sul campo”. Unico lato negativo della serata di martedì sono le condizioni un po’ precarie in cui sono usciti dal campo diversi giocatori. È probabile che il tecnico spallino debba rinunciare ad alcuni dei suoi uomini, oltre alla già sicura assenza di Bonifazi, ancora costretto ai box per l’infortunio rimediato con la nazionale Under 21.

“Bonifazi dovrebbe rientrare in gruppo in preparazione alla gara casalinga con il Trapani, il ragazzo è in via di guarigione secondo gli accertamenti che sono stati fatti in questi ultimi giorni e riprenderà ad allenarsi in maniera graduale. Diversi giocatori ieri si sono allenati a parte, ovvero Schiattarella, Floccari, Castagnetti, Gasparetto e Mora. Quest’ultimo in particolare ha subito la riacutizzazione di un’infiammazione a un piede che aveva già da tempo. Spero di recuperarli entro domenica, ma non ho nemmeno intenzione di rischiare qualcuno, perché in un momento critico di stagione come questo non possiamo permetterci di perdere nessuno per strada. Starà a me valutare la formazione migliore da schierare a Brescia, tenendo in considerazione il fatto che ci aspettano settimane intense, pertanto può accadere che qualcuno abbia bisogno di un turno per ricaricare le batterie. Voglio che gli undici titolari mi garantiscano sempre la migliore squadra sia da un punto di vista fisico che mentale. Anche domenica ci aspetta una partita di grande dispendio fisico e quindi valuterò assieme al mio staff tutte le precauzioni possibili per il bene della squadra”.

Domenica la SPAL è attesa al “Rigamonti” dalle “rondinelle” di Luigi Cagni alla ricerca di punti salvezza: “Affronteremo una squadra con giocatori esperti e giovani di prospettiva. Possono contare su un nuovo allenatore che ha fornito loro anche un modo differente di affrontare le partite. Vengono da quattro pareggi, si fanno rispettare sia in casa sia fuori e stanno vivendo un periodo particolare. Proveranno a batterci, perché hanno bisogno di fare punti. Noi come sempre rispettiamo l’avversario e cercheremo di esprimere anche a Brescia la nostra idea di gioco, ciò che più ci contraddistingue”. Semplici ha concluso la conferenza stampa rimarcando l’importanza di rispondere solo sul campo alle critiche. E per quanto riguarda il suo personale futuro ha ribadito la volontà di rimanere alla SPAL. Se ne riparlerà comunque più avanti per non turbare l’ambiente in un momento delicato come questo: “Le due sconfitte ci hanno fatto bene dal punto di vista mentale. Tra i ragazzi c’era tanta voglia di rimettersi in carreggiata per ripartire e l’hanno fatto dimostrando grande determinazione, voglia e carattere. È fondamentale pensare solo a ciò che avviene sul campo, lasciando stare i discorsi esterni, concentrandosi solo sul lavoro che svolgiamo in settimana. In questi giorni ho sentito anche tanto parlare del mio contratto. Posso dire che è da Natale che parliamo di un mio rinnovo con la società e da parte mia c’è la massima volontà di rimanere, indipendentemente dalla categoria. Abbiamo sospeso per adesso il discorso, lo riprenderemo prossimamente, a fine campionato”.

0