Finale in crescendo per la U15: due gol all’Inter capolista, il pari arriva solo alla fine

Termina con un pareggio casalingo il cammino dell’Under 15 nel campionato di categoria. Risultato in parte bugiardo per quanto fatto vedere dai biancazzurri di mister Matteo Rossi contro l’Inter. Il gol, allo scadere, del nerazzurro Esposito ha fissato il risultato sul 2-2.

Consueto 3-4-2-1 per la SPAL con Faye unica punta supportato da Cuomo e Simeoni, ospiti che si schierano con un 4-3-3. Neanche il tempo di iniziare ed è subito vantaggio spallino: al 1′ un perfetto lancio di Fregnani trova Faye libero sul primo palo e da lì l’attaccante, a tu per tu col portiere, può solo mettere dentro il gol che vale l’1-0. Un altro lancio dalle retrovie, questa volta di Cuomo, permette ancora a Faye di andare alla conclusione: debole alla destra del portiere. Al 15′ è l’Inter, per la prima volta, a rendersi pericolosa: una delle poche disattenzioni della linea difensiva manda al tiro il numero nove Goffi che calcia malamente a lato. Al 17′ è nuovamente l’Inter, con Essan, ad andare alla conclusione: attento Galeotti che para a terra. La SPAL gioca bene: solida in difesa e vivace in attacco, con le ottime giocate di Fregnani e Simeoni mettono in difficoltà gli avversari. Al 24′ i nerazzurri sfiorano il pareggio: sugli sviluppi di una punizione calciata da Sakho, Doumbia, con un sinistro a giro, colpisce in pieno il palo. Al 31′ minuto i padroni di casa vanno vicini al raddoppio: Cuomo semina il panico in area avversaria servendo un pallone d’oro a Yabre che, in ritardo, manca la conclusione. Quando il primo tempo sembra ormai pronto per andare in archivio, l’Inter trova la rete del pareggio: dalla sinistra Sakho crossa in area, Galeotti non trattiene e sulla respinta Verzeni insacca.

Complice anche il grande dispendio di energie nel primo tempo, nella ripresa si vedono molta meno lucidità e molta più imprecisione. Quella che pare la svolta della gara arriva al 43′ con il nerazzurro Sottini che si fa espellere per proteste. La SPAL non approfitta della superiorità numerica e l’Inter, in meno di tre minuti, arriva per ben due volte alla conclusione. Mister Rossi decide di cambiare, l’ingresso di Biolcati prima e Fortunato poi (con il conseguente spostamento di Faye sulla destra) ridanno freschezza e imprevedibilità alla manovra offensiva. Dinamico ed efficace anche l’esterno Yabre che, assieme a Cuomo, si aggiudica il titolo di migliore in campo. Al 62′ è nuovamente vantaggio SPAL: Teyou (subentrato per Fregnani) da fondo campo mette in area un pallone rasoterra che l’accorrente Cuomo deve solo spingere in porta. Poco dopo, siamo al 69′, l’Inter trova la rete del pareggio e del definitivo 2-2: Barazzetta, il migliore tra i suoi, si libera in dribbling di un paio di avversari e serve a Esposito l’occasione per segnare.

Queste le impressioni post gara di Matteo Rossi: “Dispiace perché battere l’Inter sarebbe stata una bella soddisfazione, soprattutto per i ragazzi. Terminiamo il campionato con la consapevolezza di potercela giocare con tutti e questo è già un bel traguardo. Abbiamo affrontato l’Inter (prima in classifica) alla pari nonostante la loro superiorità tecnica e fisica, questo è sintomo di crescita. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento”.

SPAL-INTER 2-2 (pt 1-1)

SPAL (3-4-2-1): Galeotti; Pasqualino, Vitali, Randi (dal 1′ st Biolcati); Stabellini (dal 33′ st Pavinato), Fregnani (dal 22′ st Teyou), Perinelli, Yabre; Simeoni (dal 14′ pt Fortunato), Cuomo (dal 33′ st Tatani); Faye. A disp.: Trezza, Ficara, Guariento, Benini. All.: M. Rossi.
INTER (4-3-3): Botti; Moretti L., Alcides Diaz, Feltrin (dal 19′ st Moretti A.), Tinazzi; Verzeni, Doumbia (dal 33′ st Esposito), Sottini; Sakho, Goffi (dal 9′ st Boscolo Chio), Essan (dal 19′ st Barazzetta). A disp.: Anane, Cortinovis, Cester. All.: M. Mandelli.

ARBITRO: Sig. Corianò di Bologna.
RETI: 1′ pt Faye (S), 34′ pt Verzeni (I), 27′ st Cuomo (S), 34′ st Esposito (I).
AMMONITI: 3′ st Feltrin (I).
ESPULSI: 6′ st Sottini (I).
NOTE: giornata nuvolosa, campo di gioco in sintetico. Angoli: 3-7. Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

0