Poche illusioni per la Primavera: a Brescia solo l’aritmetica è amica in chiave playoff

La speranza è l’ultima a morire. I giochi sembrano fatti in zona playoff nel girone A del Campionato Primavera. Eppure i ragazzi del tecnico Roberto Rossi vogliono chiudere l’ottimo campionato fin qui disputato nel migliore dei modi. A centottanta minuti dal termine della stagione regolare la giovane SPAL è al sesto posto e rischia di restare fuori dai playoff per un niente. Rammarico? Difficile dirlo. Limando qualcosa qui e là, soprattutto contro squadre sulla carta alla portata (Latina, Trapani, Cesena) qualche punticino poteva scappar fuori. La SPAL si presenta al penultimo appuntamento previsto dal calendario contro il fanalino di coda Brescia (ore 15 al C.S. “San Filippo” di Brescia) con la giusta dose di motivazione. In concomitanza la prima squadra di Semplici si gioca qualcosa di importante e le orecchie saranno tese anche a ciò che accadrà a La Spezia.

Tornando ai giovani, ci ha pensato la Sampdoria ha svegliare i biancazzurri dal sogno playoff nell’ultimo turno prima della pausa. Restano poche chance per superare l’Hellas Verona (impegnato a Cesena), poi dovrebbero suicidarsi, sportivamente parlando, in massa anche le quinte degli altri gironi. Quindi farsi illusioni non serve, anzi il tecnico Rossi non sottovaluta nemmeno l’avversario: “A questi livelli la classifica conta fino ad un certo punto. Occorre valutare una serie di dinamiche. Il Brescia ha un gruppo molto giovane, ci sono elementi di qualità come i terzini Baronio e Licini o il mediano Mangraviti, convocato negli ultimi tempi da Cagni in prima squadra. In porta nelle ultime gare hanno un 2001, Arrighi, promosso dagli Allievi, dopo esser arrivato dalla Feralpi Salò a gennaio. All’andata (vittoria per 3-0, ndr), li abbiamo affrontati prima della sosta dove hanno cambiato qualche ragazzo. Penso ad esempio a Strada che hanno mandato al Prato. Si vede che hanno deciso di saltare un’annata per formare il gruppo della prossima stagione”.

Le rondinelle allenate da Luciano Bruni nell’ultimo turno hanno subito una sconfitta interna ad opera del Trapani che ha ribaltato il 2-0 iniziale. La SPAL dovrà fare a meno di Boccafoglia squalificato. Il difensore e il laterale brasiliano Strefezza sono stati in forza al gruppo di Semplici nell’ultima settimana (entrambi in panchina nel match con il Cittadella). Anche Ferrari ha lavorato in parte con la prima squadra. Possibilità di vedere all’opera contro il Brescia chi magari ha giocato di meno nel corso di questa stagione e qualche ragazzo di prospettiva della categoria 2000 in vista del prossimo anno: “Senza stravolgimenti di formazione per consentire a tutti di dare il meglio nelle migliori condizioni” assicura Rossi. Dopo la trasferta di Brescia, altra settimana di sosta, prima dell’ultima di campionato, in casa, contro la capolista Lazio.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0