Tra realismo e scaramanzia, Semplici non vuole parlare di festa: Le inseguitrici vinceranno

Da un’attesa all’altra. Prima quella dei tifosi, in fila davanti ai botteghini addirittura dalla notte precedente l’apertura delle vendite dei biglietti disponibili, poi quella della squadra in vista dell’impegno domenicale contro la Pro Vercelli di fronte ad un “Mazza” – e non ci sarebbe nemmeno bisogno di specificarlo – ampiamente sold out. Tutti aspettano, è il destino della SPAL in questa primavera da sogno, non preventivata, sicuramente ben accetta, ma nonostante l’ansia che inevitabilmente accompagna i biancazzurri verso lo striscione finale, Leonardo Semplici è sembrato piuttosto sereno nella consueta conferenza stampa di presentazione del match: “Non ho timori, solo un gran rispetto per la Pro Vercelli, una delle squadre più in forma nonostante l’ultima immeritata sconfitta contro il Perugia in casa. All’andata ci ricordiamo bene come finì, offrimmo una prestazione deludente e domenica ci servirà una partita da SPAL per uscire dal campo con i tre punti in tasca. Sappiamo che questi novanta minuti potrebbero essere decisivi, ma il condizionale è d’obbligo perché io sono dell’idea che le inseguitrici vinceranno i rispettivi impegni, quindi è ancora presto per parlare di match point, la strada è ancora lunga”.

Lo spezzatino della 40^ giornata vedrà Perugia, Verona e Frosinone di scena tra venerdì e sabato ed a risultati acquisiti la SPAL potrà permettersi di fare i dovuti calcoli: “Ma noi pensiamo solamente a vincere. La squadra sta bene, è in forma. Certo, la stanchezza si sta facendo sentire, ma credo che sia così per tutti, non solo per noi. La differenza la farà la mentalità. Noi abbiamo speso sicuramente qualcosa in più di tanti altri perché nessuno si sarebbe mai immaginato uno scenario simile a inizio stagione, ma nel corso di questo campionato abbiamo dimostrato la nostra reale forza, ovvero lo spirito di gruppo. Gli esperti hanno aiutato i più giovani, ma io, il mio staff e la società siamo riusciti a trovare in fretta il mix giusto, anche grazie alle nostre precedenti esperienze personali. Siamo pronti per questa partita storica. Sappiamo di essere in piena corsa per qualcosa di importante. Ma guai a fare proclami, secondo me sarà necessario fare risultato anche a Terni perché la Pro Vercelli merita grande considerazione e sappiamo che non dovremo concederle nulla”.

Notizie decisamente confortanti arrivano dall’infermeria: “Floccari e Schiattarella si stanno allenando con il gruppo. Non sono al meglio ma mi fanno ben sperare. Solo Pontisso è out. Posso scegliere, ed è già tanto, ma per la formazione deciderò all’ultimo”. Chi sicuramente non mancherà è il pubblico del “Mazza”, anche se Semplici lancia una frecciata a chi di dovere: “Vedere una parte della gradinata vuota in occasioni simili fa male al cuore e dispiace che tanti dei nostri sostenitori debbano rimanere fuori. Cercheremo di vincere anche per loro, la spinta del “Mazza” è stata spesso decisiva in quest’ultimo periodo e mi auguro di vedere l’ennesima galoppata anche domenica”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0