Prima giornata positiva per i Giovanissimi nella Magnadyne Cup: secondo posto nel girone

Mentre la prima squadra della SPAL giocava (e poi festeggiava) a Terni, a Ferrara si è giocata la prima giornata del torneo Magnadyne Cup che ha visto impegnati i Giovanissimi Professionisti allenati da mister Camanzi. Di seguito un riassunto del loro cammino nell’arco delle tre partite.

VICENZA CALCIO-SPAL 1-1 (0-1)
Parte bene il Vicenza di mister Zanotto: al 3′ la prima conclusione con il portiere spallino, Pezzolato, che para agilmente a terra. Pochi minuti dopo è ancora il Vicenza a rendersi pericoloso questa volta con Mancini; debole il suo colpo di testa che finisce sul fondo. All’8′ minuto, nel miglior momento dei biancorossi, è la SPAL a portarsi in vantaggio: il numero dieci Davo, servito in profondità, segna con chirurgico diagonale che spiazza il portiere avversario. Dopo il vantaggio i ragazzi di mister Camanzi acquistano fiducia: devastanti le incursioni solitarie di Orlandini che creano non pochi affanni alla retroguardia avversaria. Ancora Orlandini, al 13′, combina con efficacia con Contiliano: di poco sopra la traversa il tiro di quest’ultimo. La ripresa inizia all’insegna della SPAL: ottime le continue combinazioni tra Orlandini e Moretti, i migliori in campo. Il Vicenza continua a crederci: Pozzato le prova tutte ma un perfetto Pansini concede solo l’angolo. Sempre Pozzato, al 6′, conquista una punizione dal limite: ad incaricarsi della battuta è Mancini che, con un preciso rasoterra, segna la rete dell’1-1 anche grazie alla complicità del portiere spallino.

SPAL-VENEZIA F.C. 1-0 (0-0)
Tre punti fondamentali per la SPAL nel secondo match di giornata. E’ Orlandini, protagonista assoluto, a siglare il gol vittoria. Primo tempo combattuto con le due squadre che si annullano a vicenda. Al 4′ il Venezia si rende pericoloso con Di Sopra che in spaccata non inquadra lo specchio della porta. All’11’, su calcio di punizione, l’occasione migliore per la SPAL: Ottoboni si incarica della battuta ma la conclusione finisce di poco alta sopra la traversa. Secondo tempo, diversamente dal primo, ricco di occasioni. Al 3′ Orlandini, inesauribile, effettua l’ennesima incursione in area avversaria: è debole la sua conclusione che si spegne sull’esterno della rete. Al 5′ ancora Orlandini, a tu per tu con il portiere, calcia malamente a lato. All’11’, invece, è la traversa a negare il vantaggio alla SPAL: a calciare è il solito Orlandini. Dopo solo un minuto arriva il meritato vantaggio spallino: questa volta Orlandini decide di mettersi in proprio, dopo un tunnel su Boni entra in area e con un doppio dribbling si libera della difesa avversaria, a quel punto deve solo insaccare la rete dell’1-0 finale.

SPAL-A.S. ROMA 1-2 (1-1)
Nell’ultimo match di giornata tocca alla Roma di mister Giovannini affrontare i padroni di casa della SPAL. A spuntarla sono i giallorossi che, con due vittorie e un pareggio, conquistano la vetta del girone B lasciando alla SPAL la seconda piazza. L’inizio di partita è incoraggiante: al 3′ la SPAL si porta subito in vantaggio a siglare la rete è Orlandini, eroe di giornata. Dopo lo svantaggio la Roma si riversa interamente nella trequarti spallina tanto da raggiungere il pareggio dopo soli tre minuti: bellissimo il gol di Mirimicia che in un fazzoletto di campo stoppa e di prima intenzione calcia a rete; incolpevole il portiere biancazzurro. Al 10′ è da applausi la giocata del giallorosso Cherubini che va vicino al gol con una semirovesciata. Termina con il risultato parziale di 1-1 la prima frazione di gara. Inizio di ripresa pessimo per la SPAL che passa in svantaggio al 5′ minuto: Cherubini se ne va sulla destra e crossa per l’accorrente Rossi che insacca facendo esultare tutta la panchina. Negli ultimi dieci minuti di partita gli animi si scaldano e al 15′ la Roma resta in inferiorità numerica: espulso per fallo da ultimo uomo D’Alessio. Il tempo per acciuffare il pareggio non c’è e la partita termina con il risultato di 1-2.

Poco male per i “Giovanissimi Professionisti Fascia B” della SPAL che riescono comunque a centrare la qualificazione alle fasi finali della MAGNADYNE CUP (in programma domani a partire dalle ore 10:00 presso lo stadio Paolo Mazza).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0