La Pallacanestro Ferrara si rifà il look: presentato il nuovo Kleb Basket Ferrara

Come anticipato qualche giorno fa dal presidente Bulgarelli, la Pallacanestro Ferrara cambia completamente pelle. Il nuovo look della principale società di basket della città è stato svelato nell’elegante cornice di palazzo Roverella: la squadra da oggi si chiamerà Kleb Basket Ferrara.

Bulgarelli, dopo un breve saluto alla cinquantina di tifosi presenti all’incontro, ha lasciato la parola al nuovo direttore marketing Roberto Tezzon, per l’annuncio dell’apertura della collaborazione con Innova Media: “Presentiamo il primo partner ufficiale, che ci accompagnerà per tutta la stagione, speriamo per lungo tempo. Vogliamo promuovere un percorso nuovo, per questo ci siamo appoggiati ad un agenzia che ci può seguire su tanti aspetti diversi”.

E’ stato Gianluca Antonelli, amministratore di Innova Media, a descrivere le novità della prossima stagione: “Innova Media è un’agenzia che si occupa di comunicazione e organizzazione di eventi e si occuperà di rendere gradevole il percorso del Kleb Basket Ferrara durante la prossima stagione. Le partite casalinghe diventeranno uno spettacolo: vorremmo avvicinare al palasport molte più persone di quelle che normalmente potrebbero venire, non soltanto legando l’utenza all’ambito sportivo, ma anche allo spettacolo. Abbiamo accettato questa collaborazione solo quando ci è stato assicurato che dal punto di vista sportivo il progetto fosse ambizioso. Vogliamo rendere affascinante il palasport attraverso uno spettacolo – ha proseguito Antonelli – quindi creeremo degli spettacoli prima della partita, durante i time out e gli intervalli, tenuti da artisti, ballerini cantanti, deejay, band, artisti circensi, acrobati e molte altre figure. Vogliamo avvicinare le famiglie a questo sport prendendoli anche lateralmente, e i motivi di questa scelta sono legati al fatto che i bambini, che saranno i prossimi supporters, hanno bisogno anche di questo. Inoltre crediamo che questo progetto possa essere davvero innovativo ed un esempio per le altre squadre della categoria. Vogliamo lanciare un nuovo tipo di partecipazione.”

Subito dopo l’annuncio di queste novità, l’attenzione è stata catturata dalla presentazione del nuovo logo e della versione rinnovata del sito ufficiale, che sarà di tipo responsive, quindi adattabile ad ogni tipo di dispositivo.
Anche il capitano Riccardo Cortese, fresco di rinnovo, ha commentato con entusiasmo le nuove idee che accompagneranno la pallacanestro durante la prossima stagione: “Per me è una novità, posso dire che è un progetto interessantissimo e spero che diventi davvero uno spettacolo. Spero di vedere molta più gente al palazzetto, ricordando sempre che starà in primis a noi giocatori portare più persone possibili al palazzetto.”

Prima dell’aperitivo conclusivo il presidente Bulgarelli ha firmato ufficialmente il cambio di nome della società, in presenza di un notaio, prima di lasciarsi scappare che nei prossimi giorni verrà presentato un nuovo giocatore, probabilmente uno dei tre under che faranno parte della rosa, secondo le dichiarazioni rilasciate nel corso delle ultime settimane in tema di mercato.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0