Il punto della situazione su Rizzo e Oikonomou. C’è ottimismo, attesi sviluppi in settimana

SPAL-Bologna, i contatti si infittiscono, ma attenzione all’Hellas Verona. Ovviamente l’argomento in questione è il calciomercato, nello specifico il futuro di Luca Rizzo e Marios Oikonomou, due giocatori entrati in orbita biancazzurra ormai da settimane. Davide Vagnati ha sondato insistentemente il terreno per averli nella prossima stagione, palesando l’interesse della società per i tesserati rossoblu, ma sono tanti gli intrighi per cui può essere il caso di muoversi sì con ottimismo, ma anche con prudenza.

Nonostante da Bologna diano il greco (38 presenze in Serie A) ormai in procinto di sbarcare a Ferrara, il discorso sembra essere leggermente diverso, o quantomeno soggetto a variazioni provenienti da Verona. Per quale motivo? Il difensore, reduce da una stagione in chiaroscuro, ha in Filippo Fusco, ds dell’Hellas, uno dei suoi più convinti estimatori. Fu lui, infatti, a portarlo a Bologna dal Cagliari nel 2014. E qui entra in gioco Federico Viviani (accostato anch’esso alla SPAL), visto al Dall’Ara nella passata stagione, ma che non verrà riscattato dal club felsineo. Questo, però, non chiude le porte ad un suo ritorno in Emilia, anzi, è proprio inserendo Oikonomou nella trattativa che Bigon potrebbe provare ad abbassare le richieste economiche dei veronesi per il centrocampista. Qual è l’elemento di “disturbo”? Il forte inserimento della SPAL sul difensore di proprietà del Bologna, pronto ad essere ceduto a titolo definitivo di fronte ad un’offerta intorno ai 3 milioni, oppure in prestito con diritto di riscatto.

La nota dolce, invece, riguarda Luca Rizzo, centrocampista classe 1992, penalizzato dagli infortuni nell’ultima annata in A, ma sul quale prima Sampdoria e ora Bologna hanno puntato fortemente. Qui lo scenario sembra più semplice, con la SPAL in corsa per il prestito secco, in quanto l’inserimento di un riscatto a fine stagione comporterebbe un esborso notevole per le casse della famiglia Colombarini (i rossoblu nel 2016 lo riscattarono dai blucerchiati per 6 milioni). Possibile anche un accordo per il pagamento dell’ingaggio (350 mila euro all’anno nell’attuale contratto in scadenza nel 2019), con i felsinei che se ne accollerebbero una percentuale per garantire al giocatore un trasferimento che gli permetterebbe di rimettersi in gioco in una piazza di Serie A. Le situazioni dei due giocatori – non necessariamente legate l’una all’altra – potrebbero sbloccarsi entro la settimana, tenendo conto del fatto che entrambi sono da considerare in uscita per motivi differenti: Rizzo per trovare spazio ed essere valorizzato, Oikonomou per l’abbondanza di difensori in rosa dopo gli arrivi di Gonzalez e De Maio che potrebbero costringere anche Gastaldello a fare le valigie.

Per la foto si ringrazia Damiano Fiorentini

0