Visite mediche e firma sul contratto, Federico Mattiello è un nuovo giocatore della SPAL

Il giorno di Federico Mattiello è arrivato, così come lui stesso è arrivato al centro “G.B. Fabbri” di via Copparo verso le 16,30 di martedì pomeriggio accompagnato dal team manager Alessandro Andreini per prendere contatto con la struttura che lo accoglierà per il prossimo anno sportivo. Il mercato non è ancora ufficialmente aperto, ma la SPAL ha piazzato il primo colpo in vista del ritiro estivo raggiungendo con la Juventus, proprietaria del cartellino dell’esterno classe 1995, l’accordo per il prestito secco. Un breve saluto informale alla stampa, visite mediche e firma sul contratto che lo legherà ai colori biancazzurri, queste le sue tappe ferraresi, mentre per la presentazione ufficiale bisognerà ancora qualche giorno.

Come ampiamente detto in precedenza, l’esterno di scuola bianconera ha un grosso credito nei confronti della sfortuna, visti i due terribili infortuni alla gamba destra che lo hanno costretto in pratica a guardare da spettatore gli ultimi tre anni di Serie A proprio quando la sua ascesa sembra essere iniziata tra il debutto con la Juventus e il prestito al Chievo Verona. Esterno puro, può essere impiegato indifferentemente sia sulla corsia di destra che su quella di sinistra. Starà a Leonardo Semplici trovargli la giusta collocazione, fermo restando che nelle poche apparizioni con i gialloblu era riuscito in poco tempo a ritagliarsi un posto da titolare.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0