Vagnati a Sky Sport mette Felipe e Viviani nel carrello della spesa: Siamo molto vicini

È un sorriso ampio e rilassato quello con cui si è presentato Davide Vagnati all’appuntamento con il salotto del calciomercato di Sky Sport. Il ds spallino è stato infatti ospite di Alessandro Bonan e Gianluca Di Marzio nella trasmissione Calciomercato – l’Originale, punto di riferimento per addetti ai lavori (e non) per quanto riguarda le operazioni di mercato, ormai entrate nel vivo. Da lunedì prossimo, infatti, sarà possibile depositare formalmente i contratti perfezionati negli ultimi giorni e la SPAL può già dire la sua, avendo concluso alcune operazioni decisamente interessanti. Oltre a ciò che vi abbiamo già raccontato su Federico Mattiello , la bomba del giorno è senza ombra di dubbio l’ingaggio ormai definito del brasiliano Felipe dall’Udinese, che lo stesso Vagnati ha commentato con la consueta cautela: “L’ufficialità ancora manca, ma posso dire di essere in fase già avanzata di trattativa”. Per chi non conoscesse le modalità comunicative del dirigente spallino, tale affermazione apparentemente interlocutoria nasconde in verità un margine di incertezza pressoché irrisorio. Lo stesso discorso può essere fatto per Federico Viviani, centrocampista dell’Hellas Verona, pungolato da Di Marzio, Vagnati non ha potuto fare a meno di svelare che l’ormai ex centrocampista del Verona si trovi a pochi passi dall’approdo a Ferrara.

Felipe Dias da Silva Dal Belo, difensore brasiliano di 33 anni in possesso del passaporto italiano, vanta una militanza decennale nel campionato italiano, avendo giocato nell’Udinese, nella Fiorentina, nel Siena, nel Parma e nell’Inter, prima di far ritorno in Friuli. Mancino naturale, può essere schierato sul centro-sinistra nella difesa a 3 utilizzata da mister Semplici, ma all’occorrenza può ricoprire il ruolo di difensore centrale o terzino sinistro nella difesa a 4. Alla sua duttilità tattica, si associa una discreta capacità negli inserimenti e nel gioco aereo. Curiosamente, aveva da pochi giorni rinnovato il contratto con l’Udinese, ma Vagnati è riuscito a strapparlo con un’offerta che non si poteva rifiutare: si parla di un milione di euro ai friulani e tre anni di contratto al giocatore.

Federico Viviani, centrocampista centrale di 25 anni e figlio dell’ex-laziale Mauro Viviani, di proprietà del Verona, ha giocato la scorsa stagione in prestito a Bologna, che però ha scelto di non riscattarlo per una cifra vicina ai 5 milioni di euro. Si tratta di un giocatore ordinato e preciso, le cui abilità vengono esaltate soprattutto in fase di interdizione, ma che è stato comunque in grado di mettere a segno 2 gol in 17 presenze nella stagione passata grazie alle sue abilità sui calci piazzati.

Dopo aver sganciato due vere e proprie bombe come queste, Vagnati ha voluto ironizzare: “Abbiamo pochi soldi, pertanto li abbiamo pagati poco, ma negli anni abbiamo sempre cercato di garantire a Semplici la presenza dei nuovi arrivi già dal ritiro per consentirgli di costruire un’organizzazione di gioco ben precisa. Purtroppo non abbiamo la forza economica per partecipare ad aste quindi occorrerà avere maggior pazienza. Per lo stesso motivo, quest’anno non possiamo permetterci di restare l’unica squadra di serie A fatta esclusivamente da italiani. Mi dispiace, ma si tratta di un discorso prettamente economico: il giocatore italiano costa mediamente di più e per noi la situazione non sarebbe sostenibile”.

A questo punto la situazione Oikonomou diventa più chiara. Le trattative col Bologna e col difensore greco sono leggermente più acerbe, ma alla volta di venerdì potrebbe esserci l’annuncio. La sensazione è che il trasferimento si farà in regime di prestito con diritto di riscatto oppure come acquisto definitivo. Marios Oikonomou, ventiquattrenne nazionale greco, potrebbe diventare il quarto colpo della SPAL nel giro di pochi giorni.

Parlando di altri stranieri, infine, tra i vari nomi accostati alla squadra di Mattioli sono venuti a galla gli scandinavi Vaisanen e Pa Konate, nonché il brasiliano dello Zenit Hernani, ma se per i primi due il linguaggio non verbale di Vagnati è apparso di non univoca interpretazione, per l’ultimo nome il ds ha lasciato intendere di tenere d’occhio il centrocampista: “E’ un giocatore davvero forte, se dovesse venire alla SPAL sarebbe un grande colpo”. Mattiello già è in biancazzurro, altri tre giocatori sembrano pronti a vestirlo entro l’inizio del ritiro. Sì, il mercato della SPAL è entrato davvero nel vivo.

 

a cura di Luca Testoni

0