Battesimo della nuova serie A il 26 luglio? Calcio&Finanza lancia l’indiscrezione sul calendario

Per ora si tratta solo di un’indiscrezione lanciata da Calcio&Finanza, ma pare che la Serie A 2017-2018 possa nascere ufficialmente il prossimo 26 luglio. In quel giorno dovrebbe infatti tenersi a Milano la cerimonia di compilazione del calendario per il campionato che inizierà il 20 agosto.

Piccola curiosità: in quello stesso giorno, ad Auronzo di Cadore, si giocherà l’amichevole SPAL-Triestina. Sfida tra due realtà storiche del calcio italiano, che in serie A si è giocata per l’ultima volta addirittura nel 1958-59. In quella stagione gli alabardati non riuscirono a salvarsi facendo solo 23 punti, mentre i biancazzurri con tre punti in più furono in grado di garantirsi la permanenza nel massimo campionato. Lo scorso 28 giugno la Triestina del nuovo corso Milanese-Biasin è stata ripescata in Lega Pro dopo la vittoria nei playoff di serie D e ha annunciato l’ingaggio di Giuseppe Sannino (l’anno scorso dalla Salernitana). L’obiettivo dichiarato del club è quello di una tranquilla salvezza.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0