Caro-abbonamenti, arriva il ripensamento: sabato nuova conferenza stampa per le modifiche

Dopo una giornata intera di critiche e rimostranze, la SPAL ha comunicato di voler apportare alcune modifiche a prezzi e modalità della campagna abbonamenti. Ecco di seguito le parole utilizzate dalla società tramite il proprio sito ufficiale:

SPAL 2013 srl ha preso atto che le aspettative dei tifosi in merito alla nuova campagna abbonamenti 2017/2018 erano diverse rispetto alle valutazioni iniziali della società. In seguito a ciò, SPAL 2013 srl ha compiuto una serie di riflessioni che hanno portato a privilegiare l’ottimo rapporto avuto con tifoseria e città in questi quattro anni rispetto all’aspetto puramente imprenditoriale, aspetto che il club proseguirà come ogni altra società calcistica professionistica di Serie A Tim. Per queste motivazioni, SPAL 2013 srl ha scelto di compiere diverse variazioni di prezzo relative agli abbonamenti nei settori maggiormente richiesti dai sostenitori spallini. I dettagli sulle nuove scelte societarie saranno illustrati alle 12.30 di sabato 8 luglio presso la sala stampa del centro sportivo GB Fabbri in via Copparo 142 a Ferrara“.

Tutto questo dopo una prima parte di giornata di contatti particolarmente serrati tra Walter Mattioli ed i rappresentanti del tifo organizzato biancazzurro. Si va verso il ritocco di alcuni prezzi (curva, gradinata e tribuna bianca) e l’aggiunta di qualche agevolazione per alcune categorie, in modo da ricucire uno strappo apparso fin da subito evidente.

Nel frattempo alle 19.30 è previsto il ritrovo degli ultras di Curva Ovest Ferrara al CUS di via Gramicia per il saluto alla squadra in vista della partenza per il ritiro di Tarvisio, in programma domani nel primo pomeriggio.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0