Talento e voglia di lottare, Ferrara preleva Alessandro Panni da Bergamo

Il mercato del Kleb Basket Ferrara continua a pieno regime con un altro arrivo, quello del playmaker Alessandro Panni dalla Co.Mark Bergamo, squadra del campionato di serie B. Con la BB14 il giocatore vicentino, classe 1991, ha disputato una stagione da protagonista, sfiorando la promozione in serie A2 e chiudendo con medie di tutto rispetto: 11.27 punti (50% da 2; 40% da 3; 85% ai liberi), 3.6 rimbalzi e 4.2 assist.

Cresciuto nelle giovanili di Vicenza prima e di Verona poi, ha già una lunga esperienza in serie B, avendo indossato le maglie di Villafranca, Montegranaro e Pordenone. Successivamente a Orzinuovi, Panni ha collezionato statistiche ragguardevoli, dimostrando sempre di essere un play energico e completo.

Ecco le sue prime dichiarazioni: “ Sono molto carico di avere una possibilità così importante, il salto di categoria è sicuramente una bellissima cosa. Ci sono grandi aspettative, sono qui per dare il massimo e migliorare. Ho voglia di mettermi a disposizione della squadra e dell’allenatore, ho molta voglia di fare. Ringrazio davvero la società, Ferrara ha obiettivi chiari, un bel progetto e l’ambizione giusta per raggiungere risultati importanti”.

Meritava quindi una chance ai piani alti, di lui il DS Pasi dice: “Abbiamo cercato anche in lui il rispetto del primo dogma che ci siamo imposti nella costruzione della squadra:  lo spessore morale della persona. Anche Panni, come altri suoi futuri compagni di squadra che hanno deciso di fare parte della nostra  famiglia, non lo ha fatto certo per esclusivo ritorno economico, tutt’altro. Il riscontro in termini di credibilità tecnica verso la squadra e la fiducia nella società che questo ragazzo ha dimostrato, ci inorgoglisce e ci responsabilizza ulteriormente per fare il massimo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0