SPAL già seconda in classifica… per celerità degli acquisti. Ora mancano sei o sette pedine

Quaranta giorni fa Davide Vagnati disse che sarebbe servita pazienza e che con tutta probabilità in ritiro avremmo visto una SPAL largamente incompleta, in attesa delle trattative agostane. Delle due l’una: o era pessimista o la sua era una tattica per cercare di allentare la pressione di piazza e stampa sul fronte mercato. Perché dopo appena una settimana dall’apertura ufficiale del calciomercato estivo 2017 la SPAL è già a quota otto nuovi ingaggi, dato che la colloca al secondo posto in serie A per numero di trattative concluse, dietro solo all’Atalanta che può contare su dieci volti nuovi.

  1. Atalanta 10
  2. SPAL 8 (Gomis, Oikonomou, Felipe, Mattiello, Rizzo, Viviani, Paloschi, Murano)
  3. Udinese 7
  4. Milan 7
  5. Inter 5
  6. Sampdoria 5
  7. Benevento 4
  8. Bologna 4
  9. Chievo 4
  10. Roma 4
  11. Fiorentina 3
  12. Genoa 3
  13. Torino 3
  14. Cagliari 2
  15. Juventus 2
  16. Sassuolo 2
  17. Hellas Verona 2
  18. Crotone 1
  19. Lazio 1
  20. Napoli 1

Non che questo debba essere come un attestato di merito, ma è un dato che la dice lunga sulla volontà di essere in grado di prepararsi per tempo alla serie A, lavorando con i giusti tempi per creare un gruppo e un’identità di gioco. Strategia sempre perseguita soprattutto da quando in carica c’è mister Semplici.

A questo punto cosa manca, anzi, chi manca? Allo stato attuale in rosa, compresi i nuovi arrivi, ci sono 21 giocatori “over”, ossia il massimo consentito con le regole della seria A. Tra questi però sono compresi elementi il cui futuro potrebbe essere in dubbio: Gasparetto, Schiavon, Arini, Castagnetti, Finotto. Se dovessero partire, libererebbero cinque posti che farebbero sostanzialmente i conti in relazione alla “lista della spesa” stilata da Semplici sabato scorso.

Gomis (1993)
Poluzzi (1989)
Marchegiani (1996)

Oikonomou (1992) – Vicari (1994) – Felipe (1984)
Gasparetto (1988) – ? – Cremonesi (1988)

Lazzari (1993) – Rizzo (1992) – Viviani (1992) – Mora (1988) – Costa (1995)
Mattiello (1995) – Schiattarella (1987) – Castagnetti (1989)Arini (1987) – ?
Schiavon (1983)

Paloschi (1990) – Antenucci (1983)
Floccari (1981) – Finotto (1992)
Murano (1991)

Il mister ha lasciato intendere che arriveranno altri due difensori (uno potrebbe essere il finlandese Vaisanen) e altri due attaccanti (di cui probabilmente uno under), rimanendo più vago per quanto concerne il centrocampo. A rigor di logica dovrebbero arrivare almeno altri tre giocatori in mediana, tra cui un esterno (Pa Konate?) per l’alternanza con Costa. Il tutto al netto di alcun ingaggi “under” per dare più flessibilità alla rosa biancazzurra. Senza dimenticare Alex Meret: la SPAL attende con fiducia il portiere friulano, che potrebbe essere prestato dall’Udinese per il secondo anno consecutivo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0